venerdì 13 dicembre - Aggiornato alle 10:41

Terni, la giunta approva il bilancio consolidato: ora nodo disavanzo e insegnanti precari

L’esecutivo firma il documento finanziario che passerà al vaglio della commissione e del consiglio

di Massimo Colonna

Arriva l’ok da parte della giunta Latini al bilancio consolidato 2018 e ora i prossimi scogli per il sindaco Latini si chiamano disavanzo e stabilizzazione degli insegnanti precari. Nell’ultima riunione dell’esecutivo è arrivato dunque l’ok al documento finanziario che ora dovrà terminare il suo iter amministrativo finendo prima all’attenzione della terza commissione consiliare e poi in consiglio.

A Roma Il consolidato, che rappresenta un bilancio armonico tra i conti dell’amministrazione comunale e delle aziende partecipate, a questo punto potrà essere inviato anche ai tecnici della commissione del ministero dell’Interno che in questi giorni sta analizzando, insieme all’Organismo Straordinario di Liquidazione del Comune, i conti che riguardano proprio il disavanzo. L’obiettivo del Comune è di arrivare quanto prima a una definizione più precisa della cifra da tenere in considerazione dalla successiva correzione di bilancio, che a questo punto si renderà necessaria.

Le insegnanti Sul fronte degli insegnanti, il Comune si era impegnato alla stabilizzazione dei precari tramite un bando: tutto bloccato però da Roma perché manca proprio l’approvazione del consolidato. In ballo ci sono le posizioni di sette istruttori educativi e due insegnanti della materna, che chiedono da parte del Comune anche a proposito della graduatoria uscita nei giorni scorsi.

@tulhaidetto

I commenti sono chiusi.