Currently set to Index
Currently set to Follow
sabato 8 agosto - Aggiornato alle 20:04

Gubbio, morto Luciano Fabio Stirati: ex senatore socialista e padre del sindaco

Le esequie  sono in programma domenica 26 luglio alle 15.30 nella chiesa di San Domenico

Luciano Fabio Stirati col figlio Filippo

Si è spento la scorsa notte all’ospedale di Branca Luciano Fabio Stirati, padre del sindaco di Gubbio Filippo Stirati, senatore della Repubblica per due legislature, dal 1963 al 1968 e dal 1972 al 1976. Le esequie  sono in programma per domenica 26 luglio alle 15.30, nella chiesa di San Domenico.

Chi era Luciano Fabio Stirati era nato a Gubbio il 15 dicembre 1922: stimatissimo professore di Latino e Greco al liceo “Giuseppe Mazzatinti”, la grande passione per la politica lo portò fino a Roma, dove sedette sugli scranni di Palazzo Madama nelle file del Partito socialista. «Un giorno triste per la città di Gubbio – si legge in una nota del Comune -, che perde un uomo di profonda cultura, passione politica, grande sensibilità umana e intellettuale. Tutta l’amministrazione comunale oggi è stretta intorno al suo sindaco per la perdita del caro padre e di un uomo che ha segnato profondamente la storia politico culturale della città».

Cordoglio «La scomparsa del senatore Luciano Fabio Stirati – scrive in una nota il presidente della Provincia di Perugia, Luciano Bacchetta – lascia un segno nella comunità umbra che lo vide con spirito di servizio nei banchi del Parlamento della Repubblica per due legislature, nelle file del Partito Socialista. Un percorso politico comune mi lega, quindi, alla sua figura grazie al quale oltre che il rispetto per l’uomo delle istituzioni, mi permise di apprezzarne da vicino l’umanità di persona colta, intelligente e attenta ai più deboli. Testimonianze di vita trasferite al figlio, Filippo Mario, oggi sindaco di Gubbio e già vice presidente della Provincia di Perugia al quale mi lega una profonda amicizia. Consola pensare che il senatore Stirati ha vissuto una lunga vita circondato dall’affetto della sua famiglia, dei tanti amici ed estimatori che mai hanno dimenticato l’impegno profuso per la comunità umbra e per la sua amata Gubbio. Ai miei attestati di vicinanza e cordoglio anche a nome del consiglio provinciale di Perugia si associano quelli del consigliere provinciale eugubino e presidente del consiglio comunale della sua città Massimo Ceccarelli».

Legame profondo A esprimere il loro cordoglio sono anche le direzioni del presidio ospedaliero di Gubbio-Gualdo Tadino e del distretto Alto Chiascio: «Lo ricordiamo – sottolineano – per il profondo legame con la sua città e le sue tradizioni, oltre che per la sua eccellente vis oratoria che ha contrassegnato il suo percorso umano, politico e culturale. A Filippo Mario, sindaco di Gubbio, e a tutta la famiglia Stirati, giungano le condoglianze della Usl Umbria 1 e di tutti gli operatori dell’ospedale di Gubbio-Gualdo Tadino e del distretto Alto Chiascio». «Lo ricordiamo come una figura eminente della sinistra riformista umbra e del Partito Socialista – dice poi il deputato del Pd Walter Verini – che anche nella sua esperienza parlamentare e nel suo lungo impegno nella scuola ha dato un contributo davvero rilevante alla cultura, alla formazione delle giovani generazioni». «Uomo delle Istituzioni, persona colta e intelligente, Luciano Fabio Stirati – scrive l’Anci Umbria – ha dato alla nostra regione un contributo rilevante».

I commenti sono chiusi.