mercoledì 23 ottobre - Aggiornato alle 10:43

Fask in concerto al Frontone: la band perugina chiude il tour estivo nella sua città

«Sarà la festa finale di un incredibile tour. Perugia nel corso degli anni ci ha dato tantissimo, questo concerto è il nostro modo per ringraziarla»

Fask (foto Amedeo Ferrante)

di Dan. Nar.

Hanno aspettato il giorno dell’inizio dell’Umbria che spacca per l’annuncio. Proprio su quello stesso palco dei Giardini del Frontone di Perugia, infatti, il 14 settembre (ore 21.30, prevendite su www.ticketitalia.com) suoneranno anche i perugini Fast animals and slow kids. Sarà l’ultimo concerto del tour estivo e proprio nel centro storico della loro città. Il frontman della band, Aimone Romizi, anima anche del festival musicale che per tre giorni (5,6,7 luglio) porterà grande musica nel capoluogo umbro, ha trovato il tempo per fare pure questo importante annuncio: «Oggi, lo devo ammettere, guardavo con un sorriso un po’ più pronunciato del solito il palco de L’Umbria che spacca. Su quello stesso palco suoneremo con i Fask il 14 settembre e sarà la festa più importante dell’anno».

Disco L’occasione sarà così ideale per festeggiare la fine del tour che ha fatto seguito al nuovo album ‘Animali Notturni’ uscito il 10 maggio per Warner Music Italy. Il disco, dicono i quattro, «rappresenta due anime opposte e contrarie, una precisa condizione di instabilità sentimentale. È un disco che si urla d’un fiato percorrendo un’autostrada che sembra infinita alle due del mattino, o che si sussurra piano immersi nel traffico di una città con troppe auto e poca sensibilità».

Ultima data Il 24 maggio scorso, da Milano, è partita la serie di date di successo che vede la band perugina tornare sui palchi dei più importanti festival musicali della penisola. Migliaia di persone ai loro concerti e Perugia naturalmente non sarà da meno per la festa finale. «Ve l’avevamo promesso, sarà la festa finale di questo incredibile tour estivo, nel centro storico della nostra città. Urlare “Salve a tutti, noi siamo i Fastenimolsendslouchids e veniamo da Perugia” sarà ancora più bello. Perugia è la nostra città, lo urliamo ad ogni concerto da quando abbiamo iniziato a suonare ed ogni volta lo urliamo un po’ più forte. Perugia nel corso degli anni ci ha dato tantissimo, questo concerto sarà il nostro modo per ringraziarla». A breve saranno annunciati anche gli ospiti e sorprese varie. Che sicuramente, conoscendoli, non mancheranno di certo.

I commenti sono chiusi.