martedì 29 settembre - Aggiornato alle 10:45

Coronavirus, Alcantara avvia produzione di mascherine. Apertura dell’azienda su cinque assunzioni

Sito di Nera Montoro verso la certificazione dei dispositivi di protezione individuale, al via la cassa integrazione

Nonostante il fermo prolungato annunciato nei giorni scorsi, in Alcantara alcune attività per forza di cose rimarranno in piedi, come la produzione di mascherine chirurgiche che l’azienda sta provvedendo a certificare.

Coronavirus A dare notizia di tale novità è la Filctem Cgil di Terni che riferisce anche nel merito all’altra questione esplosa negli ultimi giorni, quella inerente i contratti in scadenza. «Su richiesta della Rsu – riferisce il sindacato – l’azienda ha dovuto far marcia indietro per lo meno sul 10% dei contratti (5 lavoratori) da stabilizzare dell’accordo di prossimità. L’altro tema rimasto ancora in sospeso è degli altri 20 lavoratori rimasti fuori che, nell’accordo di mercoledì, l’azienda si è però impegnata a rivedere, qualora alla ripresa delle attività produttive ci saranno dei segnali positivi dal mercato».

Cgil «Come Filctem – scrive la segretaria Marianna Formica – abbiamo preteso, come giusto che sia, il rispetto dell’accordo di prossimità sui 5 lavoratori da stabilizzare, ma rimane ancora aperta la partita sugli altri che al momento rimangono fuori e auspichiamo venga fatta luce quanto prima, non solo con un impegno formale, ma con un accordo scritto che crei il bacino di prelazione che è divenuto un atto doveroso e dovrà ricomprendere in primis i 20 lavoratori per cui era stata data conferma di assunzione a tempo indeterminato e i rimanenti 32 rispetto il totale dei 57». Intanto al via la cassa integrazione per emergenza Covid-19: tutti i lavoratori in forza potranno alternare alla Cigo, ferie, rol e altre spettanze,  così da poter ammortizzare il potere d’acquisto.

 

I commenti sono chiusi.