Currently set to Index
Currently set to Follow
sabato 8 agosto - Aggiornato alle 20:24

Aeroporto, fuori un uomo e dentro una donna: ecco i nomi per il nuovo cda di Sase

Roberta Datteri prenderebbe il posto di Aurelio Forcignanò sempre in quota Fondazione Cassa di risparmio di Perugia

airbus a 321 wizz air perugia bucarest
Un Airbus A321 a Perugia

di Daniele Bovi

Fuori un uomo e dentro una donna, senza toccare gli equilibri tra i soci. Di questo si è discusso lunedì nel corso di una riunione con al centro il rinnovo del consiglio di amministrazione di Sase, la società che gestisce l’aeroporto San Francesco. La pratica era stata rapidamente riposta nel cassetto giovedì scorso, quando durante l’assemblea la presidente della Regione Donatella Tesei aveva messo sul tavolo i nomi di quattro uomini e di una sola donna; il problema è che lo statuto di Sase, recependo la normativa nazionale, prevede che le donne debbano essere almeno un terzo dei membri del cda. Da qui lo stop e il rinvio, il secondo dopo l’assemblea di giugno in cui ha ricevuto il via libera solo il bilancio 2019.

IL RINVIO DELLE NOMINE

Il cambio La soluzione che si sta facendo largo in queste ore porterebbe il nome di Roberta Datteri, perugina di 54 anni, consigliere di Unipol dal 2019 e, in passato, presidente dell’Ecipa Umbria, consigliere del Centro estero umbro, membro della presidenza nazionale di Cna e socia della Fondazione cassa di risparmio di Perugia di cui è stata anche, nell’ultimo quadriennio, membro del comitato di indirizzo. Datteri entrerebbe al posto dell’ex direttore di Confindustria Aurelio Forcignanò, nome indicato in precedenza dalla Fondazione. Con questo assetto le quote rosa sarebbero rispettate e il cda, fatti salvi colpi di scena, potrebbe ricevere il via libera.

SCUOLA DI VOLO, SALTA LA CONFERENZA DEI SERVIZI

I nomi Per la presidenza, su indicazione di Tesei che ha avuto modo di conoscerlo durante il periodo passato in Senato, rimane saldo il nome del generale dell’Aeronautica militare Stefano Orazio Panato, da alcuni anni in pensione. Tra i tanti incarichi ricoperti nel corso della carriera dal pilota veronese anche quello di vicedirettore del Sismi (il servizio segreto italiano di natura militare, ora Aise) e presidente del Casd, il Centro alti studi per la Difesa. Dentro anche Antonello Marcucci, manager di lunga esperienza e presidente del cda di una delle aziende di punta del tessuto economico umbro (la folignate Umbragroup di Antonio Baldaccini), la 37enne perugina Ilaria Caporali (al vertice della Liomatic) e Giorgio Mencaroni, il presidente della Camera di commercio di Perugia (l’ente è il socio più pesante insieme a Sviluppumbria) che sarebbe l’unico membro confermato.

L’esercitazione Lunedì intanto all’aeroporto è andata in scena una esercitazione propedeutica alla revisione del piano di emergenza in cui sono stati coinvolti, con la supervisione di Enac, Enav, polizia, guardia di finanza, dogana, vigili del fuoco e 118) e altri operatori aeroportuali. Lo scenario prevedeva l’atterraggio in emergenza di un Bombardier BD 700 Global express, il cui carrello anteriore cede durante l’atterraggio provocando un incendio. L’esercitazione, secondo quanto riferito dall’aeroporto, è pienamente riuscita.

Twitter @DanieleBovi

I commenti sono chiusi.