giovedì 14 novembre - Aggiornato alle 00:09

Libercantus di Perugia è prima classificata al concorso nazionale della corale di Fermo

Primo premio oltre a premio speciale al direttore per la migliore concertazione e premio speciale al coro

Si conferma, ancora una volta, essere una delle realtà più apprezzate del panorama musicale nazionale, quando si parla di polifonia. E’ il caso di Libercantus Perugia che incassa nuovi importanti riconoscimenti, domenica, in occasione del concorso nazionale della Corale di Fermo. E, nell’ordine, alle voci perugine, oltre ad essere assegnato il primo premio della rassegna musicale, sono stati attribuiti anche il premio speciale al direttore, il maestro Vladimiro Vagnetti per la migliore concertazione e, infine, il riconoscimento speciale al coro per la migliore esecuzione di un brano di autore italiano vivente, ovvero ‘Insenso’ di Lorenzo Donati.

La rassegna L’appuntamento è stato quello del Concorso corale nazionale ‘Città di Fermo’– Choral Fest, che è giunto alla nona edizione. l’Auditorium San Filippo ha ospitato la competizione tra cori provenienti da tutta Italia: il Coro Pietro Marinelli di Crema, il Coro Suavis Sonus di Perugia, l’Ensemble Parva Lux di Carnate, il Coro Luca Lucchesi di Motta di Livenza, l’Ottetto Vocale Octovox di Conegliano e, appunto, il Libercantus Ensemble di Perugia. I cori sono stati giudicati da una giuria di riconosciuto livello, composta da Walter Marzilli, Luca Scaccabarozzi, Marco Scavazza, Dario Tabbia e Paola Versetti. Il Festival si conclude sabato 12 ottobre alle ore 21,15 all’Oratorio di San Domenico con il concerto del’Ensemble tedesco Kammerchor Fontana d’Israel di Elmshorn che eseguirà musiche di Schutz, Josquin, Buxtehude, Purcell, Monteverdi. L’ingresso agli eventi è libero.

Info utili Per conoscere meglio Libercantus e ascoltare le straordinarie voci vai qui 

I commenti sono chiusi.