lunedì 18 novembre - Aggiornato alle 18:02

Umbertide, fatta la giunta Carizia-Locchi: Mierla vicesindaco. Anche Avorio rinuncia al consiglio

Sciolto anche l’ultimo nodo, sabato mattina la presentazione della squadra. Il nuovo sindaco: «Segnale preciso alla città»

Carizia e Locchi festeggiano in piazza (foto F.Troccoli)

di Daniele Bovi

La squadra è fatta. Dopo il passaggio di consegne di martedì, sabato alle 10.30 il nuovo sindaco di Umbertide Luca Carizia presenterà la nuova giunta che avrà il compito di guidare la città per i prossimi cinque anni. Quattro nomi su cinque dell’esecutivo Carizia-Locchi erano già certi da alcune ore: per Umbertide partecipa, capeggiata dall’ex sindaco pd ci saranno Sara Pierucci (la donna più votata dalla lista, 114 preferenze) e l’assessore uscente al bilancio Pier Giorgio Tosti; per la Lega Francesco Cenciarini, il secondo più votato della truppa salviniana (82 preferenze), mentre in quota sindaco ci sarà Alessandro Villarini, ex assessore cacciato nel 2012 dall’allora sindaco Giulietti poiché reo di aver partecipato alla Leopolda renziana.

FOTO – UMBERTIDE, I FESTEGGIAMENTI NEL COMITATO LEGHISTA

Mierla vicesindaco L’ultima casella spetta a una donna e questa settimana sono circolati i nomi della forzista Anna Lisa Mierla e di Giovanna Monni, candidata sindaco per il centrodestra nel 2009 e nel 2014 e ora esponente di Fdi: il rebus è stato sciolto venerdì e, a meno di sorprese improbabili, la vicesindaco dovrebbe essere proprio Mierla. Trentotto anni, è donna vicina al sindaco di Perugia Andrea Romizi, da lui scelta come membro del consiglio di amministrazione di Afas, l’azienda che gestisce le farmacie comunali; tra l’altro, è stata candidata nel 2014 alle comunali di Perugia nella lista di FI (136 voti), ed è anche la Dama di Porta Sole (la zona dove abita il sindaco) scelta dai rionali di Perugia 1416. In questo modo Forza Italia, fagocitata dalla Lega che ha ottenuto ben 10 seggi su 16 (zero anche per Fdi), ottiene una postazione importante.

L’ETERNO FUNERALE DELLE ZONE ROSSE

«CHE ERRORE UMILIARE IL MITE LOCCHI»

Segnale preciso Da parte sua a qualche ora dalla presentazione Carizia sottolinea i tempi stretti in cui la squadra è stata composta, un dossier al quale ovviamente si lavora fin da quando Locchi e Carizia hanno stretto l’alleanza: «Mi sono insediato Martedi – dice il nuovo sindaco, il primo di centrodestra nella storia della città – e in nemmeno quattro giorni è pronta la Giunta. Questo perché voglio dare un segnale preciso alla città. Ho creato una squadra di governo cercando la massima sintesi, persone qualificate e competenti. Da lunedì tutti al lavoro, la città non può più aspettare».

FOTO – UMBERTIDE, I FESTEGGIAMENTI NEL COMITATO LEGHISTA

TUTTE LE PREFERENZE

Fuori Avorio e Locchi Novità importanti però ci sono anche riguardo alla composizione del consiglio comunale. Alcune ore fa Locchi ha ribadito quanto detto dopo il primo turno, cioè che non avrebbe accettato il seggio da consigliere (al suo posto ci sarà un manager, Ivano Pino), e lo stesso ha deciso di fare Paola Avorio, candidata del Pd che con un post su Facebook ha spiegato di non essere in grado «per motivi professionali» di dedicare tempo a sufficienza al ruolo di consigliere. Al suo posto ci sarà Matteo Ventanni, che di anni ne ha proprio 21 ed è il segretario dei Giovani democratici di Umbertide, che ha ottenuto 194 voti.

Twitter @DanieleBovi

I commenti sono chiusi.