lunedì 26 agosto - Aggiornato alle 07:45

Perugia, mutilazioni genitali sulle due figlie: ai domiciliari una coppia di nigeriani

Carabinieri in azione (foto Fabrizi)

Hanno praticato l’infibulazione sulle due figlie. È per questo che due coniugi nigeriani residenti in provincia di Perugia, sono stati sottoposti alla misura degli arresti domiciliari, in esecuzione di un’ordinanza emessa dal gip Lidia Brutti, su richiesta del pubblico ministero Massimo Casucci.

La segnalazione Secondo quanto ricostruito dai carabinieri del Comando Provinciale di Perugia, i due genitori hanno fatto sottoporre le due bambine ad infibulazione. Il dato sarebbe scaturito dalla segnalazione di una Autorità Sanitaria locale, che ha notato la mutilazione durante una visita medica. I due coniugi sono stati denunciati per lesioni personali aggravate.

La legge In Italia la Legge 09.01.2006, n. 7 pubblicata sulla G.U. 18.01.2006, ha introdotto l’art. 583 bis specifico per la pratiche di mutilazione degli organi genitali femminili, prevedendo, per chiunque, in assenza di esigenze terapeutiche, cagiona una mutilazione degli organi genitali femminili, la reclusione da quattro a dodici anni.

Indagini Le indagini, comunque, continuano con il massimo impegno al fine di giungere a chi materialmente ha eseguito la pratica anche se, verosimilmente, dai primi accertamenti il fatto potrebbe essere avvenuto fuori dal territorio nazionale.

Lo studioTempo fa la Regione Umbria aveva commissionato uno studio per misurare la diffusione del fenomeno in Umbria. Se è difficile quantificare il fenomeno in maniera precisa, per le ovvie difficoltà di rilevazione, partendo da una ricognizione delle presenze delle donne immigrate in Umbria provenienti dai Paesi dove secondo l’Oms, l’Organizzazione mondiale della sanità, sono maggiormente diffuse le pratiche di manipolazione dei genitali femminili, si stima che oltre 600 tra donne e bambine residenti in Umbria abbiano subito una qualche forma di mutilazione genitale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.