Currently set to Index
Currently set to Follow
lunedì 17 maggio - Aggiornato alle 17:31

Terre Arnolfe trail, dieci comuni tutti da pedalare: e c’è anche il ‘selfie point’

Iniziativa in programma il 4 giugno da Narni: diversi percorsi studiati per le diverse esigenze nel territorio umbro

La prima edizione del Terre Arnolfe trail parte il 4 giugno dal centro storico di Narni. L’avventura, da effettuare tramite la bici, permette di riscoprire culture, paesaggi e cibi del territorio umbro.

Terre Arnolfe Trail L’unica sfida è quella con se stessi, infatti non ci sono vincitori e neanche una classifica ma «è un’avventura in modalità bikepacking, cioè in completa autonomia, senza supporto – si legge nel comunicato stampa di Terre Arnolfe trail – Ognuno dovrà gestire tempi, risorse, pause, ed eventuali problemi tecnici. L’organizzazione fornirà una traccia in formato Gpx testata e pedalabile al 100% con anche indicati i “selfie point” obbligatori che indicheranno i corretti passaggi nel percorso e certificheranno la traccia e il completamento dell’anello scelto». L’evento è patrocinato dai Comuni di Acquasparta, Amelia, Avigliano Umbro, Massa Martana, Montecastrilli, Narni, San Gemini, Spoleto, Terni, Todi.

Il percorso Il percorso prevede una sola tappa, percorribile in più giorni, dove ognuno può scegliere dove e quando mangiare e dormire, cosa visitare. «L’iscritto in sella alla propria bici (MTB/E-BIKE/GRAVEL) attraverserà le terre che anticamente venivano chiamate – Terra Arnulforum – dal nome ‘Arnolfo’, il signore dei luoghi – che si estendevano dai monti Martani, nelle zone di Massa Martana, Acquasparta, Macerino, Montecastrilli, Avigliano Umbro, San Gemini e Cesi, che all’epoca era la capitale del feudo». In particolare, gli itinerari sono tre e hanno l’obiettivo di far riscoprire e ammirare queste terre dal punto di vista paesaggistico, culturale ed enogastronomico. I partecipanti avranno un pass per visitare gratuitamente i luoghi di pregio. La lista dei siti da visitare è fornita in formato elettronico 15 giorni prima della partenza, insieme alla mappa Gpx e ai suggerimenti dove poter dormire e mangiare. Ci saranno, inoltre, indicazioni per i punti di acqua fresca e di ricarica per le e – bike. È possibile effettuare il percorso tutto l’anno, chiedendo la traccia all’organizzazione e il passaporto per certificare l’esperienza. Si possono attivare anche i servizi come la guida cicloturistica con assistenza tecnica, il tour organizzato con degustazioni e il tour completo di pernottamenti e servizio di noleggio e-bike e trasporto bagagli. Si può scegliere tra tre anelli proposti: Full (200 km), Classic (145 km), Family (130 km).

Siti di pregio Alcuni di essi prevedono: i boschi di Quercus Frainetto, nel comune di Montecastrilli e il complesso dei Monti Martani: la Foresta Fossile di Dunarobba; il sito archeologico di Carsulae e l’antica Via Flaminia; il ponte romano ‘Fonnaia’; l’antica Via America. Riguardo i palazzi storici invece si annoverano: Palazzo Cesi, dove fu fondata l’Accademia dei Lincei; il borgo di Narni; San Gemini; Spoleto; Acquasparta; Massa Martana; Todi; Amelia; il Castello di Sismano; Macerino e Forte Cesare. Alcune realtà sotterranee come le Cisterne Romane di Amelia; Narni Sotterranea e i musei con la statua bimillenaria del Germanico e la pala del Ghirlandaio. Per informazioni rivolgersi: Marco Angeletti, numero 3464267004; Emanuele Pica, numero 3668942313 o visitando i siti: www.facebook.com/terrearnolfetrail; www.instagram.com/terrearnolfetrail o scrivendo un’email all’indirizzo: [email protected]. Le iscrizioni possono essere effettuate: https://www.icron.it//newgo/index.html#/evento/20211187

 

I commenti sono chiusi.