venerdì 15 novembre - Aggiornato alle 11:54

Terni, Tiberi e Molfino sul tetto del mondo: oro per scherma e lotta

Impresa dei due atleti ternani ai campionati mondiali in Egitto e in Georgia

di L.P.

Due ori mondiali per due atleti ternani nella categoria master in due discipline tanto diverse quanto ricche di storia e tradizione per lo sport italiano.

Tiberi nella scherma A El Cairo, in Egitto, il delegato del Coni di Terni Francesco Tiberi ha vinto insieme ad un altro ternano d’adozione, Fabio Di Russo, la medaglia d’oro ai mondiali master di scherma nella gara di fioretto maschile a squadre. Dopo aver superato la Francia nei quarti di finale (30-23) il team azzurro supera all’ultima stoccata la Russia in semifinale (30-29). In finale contro gli Stati Uniti, l’ultima stoccata di Fabio Di Russo arriva al termine di un incontro equilibratissimo risolto 30-26. Si tratta della seconda medaglia firmata Circolo Scherma Terni ai mondiali master in Egitto dopo l’argento di Elena Benucci nel fioretto femminile individuale. Medaglie che potevano addirittura essere tre se non fosse stato per il quarto posto nella gara a squadre di fioretto femminile con la stessa Elena Benucci in pedana insieme a Gianna Cirillo, Gianna Della Corte, Iris Gardini, Maria Grazia Lattanzio e Maria Nicolosi.

Molfino nella lotta Più o meno alla stessa ora, in Georgia e precisamente a Tiblisi, Jonathan Molfino vinceva l’oro ai mondiali master di lotta greco-romana categoria D-78 kg. In finale Molfino ha superato nettamente il russo Igor Dokuchaev 6-2 dopo aver messo in riga uno dopo l’altro il kazako Rashid Mussin (8-0), il turco Omer Topal (5-4) e in semifinale il tedesco Evelin Velickov Patcharazovopal battuto 8-0. Si tratta del settimo oro mondiale per Molfino che sabato tornerà in gara nella lotta libera. Il 50enne ternano ha fatto nel corso della sua lunga carriera incetta di titoli in entrambe le discipline nei campionati disputati in mezza Europa. In Polonia e in Finlandia nel 2016 e in Macedonia nel 2018 le ultime imprese a livello temporale.

I commenti sono chiusi.