Currently set to Index
Currently set to Follow
martedì 15 giugno - Aggiornato alle 23:51

Supercoppa: il Perugia batte il Como, Elia ancora decisivo

Successo prezioso dei Grifoni (2-1), concentrati dopo i festeggiamenti per la B. A segno anche Melchiorri, ora il derby con la Ternana

L'esultanza di Federico Melchiorri ©️Fabrizio Troccoli

di Daniele Sborzacchi

Dopo i grandi festeggiamenti per la conquista della serie B, il Perugia non perde la concentrazione e bagna l’esordio nel triangolare di Supercoppa con una vittoria sull’ottimo Como. Un successo maturato grazie agli acuti di Melchiorri ed Elia, al termine di una bella partita con i lariani molto pericolosi e per ampi tratti più abili nel palleggio. Prosegue il momento d’oro del Grifo, che tra due settimane sfiderà la Ternana al Liberati nella gara decisiva per conquistare questo trofeo di fine stagione.

LE FOTO DELLA PREMIAZIONE – Perugia in serie B, al Curi la festa biancorossa

FOTOGALLERY – Non si ferma il Grifo, altro successo sul Como

La partita Partono meglio i lariani, manovrieri e pericolosi in avanti specialmente con l’ex Terrani. Fulignati deve intervenire più volte per respingere i fendenti di H’Maidat e soprattutto di Gatto, con l’estremo perugino straordinario nel deviare sul palo. Il Perugia lascia il pallino agli avversari, ma con le ripartenze affonda evidenziando le grandi lacune difensive dei comaschi. Si erge a protagonista Bianchimano: prima manca il pallone su perfetto servizio di Melchiorri, quindi rende la cortesia mettendo un pallone d’oro sul sinistro del ‘Cigno di Treia’. Prima stoccata ribattuta da Facchin e seconda sotto la traversa per il vantaggio del Grifo. Che potrebbe raddoppiare 2′, quando H’Maidat infastidito dal sole tocca la palla con la mano; rigore netto con Minesso che però calcia alle stelle. La partita è godibile, spazi ampi e grande ritmo. Ancora Minesso va col sinistro e Crescenzi salva sulla linea, dall’altra parte è Rosseti a mancare la chance del pareggio dopo un perfetto scambio con Gabrielloni (sinistro fuori da ottima posizione). Il gol per la squadra di Gattuso arriva in apertura di ripresa, con Terrani che scatenato dalla destra mette in mezzo un pallone invitante che Gabrielloni spinge alle spalle di Fulignati. Il Perugia subisce la maggior determinazione avversaria ed ancora Fulignati è costretto ad uscire di piede per anticipare Rosseti. Il Como spinge, Arrigoni impegna nuovamente l’ottimo Fulignati abile a smanacciare un sinistro destinato all’incrocio. Caserta prova a mischiare le carte in tavola, cercando più incisività con Elia e Murano, ma il tema del match non cambia: Como a fare il match e Perugia che cerca spunti in contropiede. E lo spunto arriva, grazie ancora ad Elia: il furetto biancorosso si guadagna un rigore (generoso) che Moscati calcia su Facchin e quindi va a ribadire in rete sulla ribattuta. Nel finale traversa di Minesso con un bel colpo di testa, ma il successo non sfugge ai Grifoni che adesso mettono il derby nel mirino.

VIDEO – Mariano e Sborzacchi: il futuro del Grifo, Caserta e le mosse di Santopadre

Perugia – Como 2-1
PERUGIA (4-3-1-2): Fulignati; Cancellotti (8′ st Elia), Angella, Sgarbi, Favalli; Moscati (36′ st Konate), Burrai (20′ st Vanbaleghem), Di Noia; Minesso; Melchiorri (20′ st Rosi), Bianchimano (8′ st Murano). A disp.: Minelli, Bocci, Monaco, Sounas, Crialese, Falzerano, Kouan. All.: Caserta.
COMO (4-2-3-1): Facchin; Dkidak (28′ st Daniels), Bovolon, Crescenzi, Arrigoni; Bellomo, H’Maidat (43′ st Koffi); Terrani (28′ st De Nuzzo), Gatto, Gabrielloni (36′ st Walker); Rosseti (42′ st Ferrari). A disp.: Bolchini, Soldi, Celeghin, Cicconi. All.: Gattuso
ARBITRO: Garofalo di Torre del Greco (assistenti Fraggetta – Testi, IV ufficiale Saia)
MARCATORI: 30′ pt Melchiorri (P), 2′ st Gabrielloni (C), 24′ st Elia (P)
NOTE: Ammoniti H’Maidat (C), Arrigoni (C), Daniels (C), Di Noia (P), Burrai (P). Recupero pt 1′, st 4′

I commenti sono chiusi.