Currently set to Index
Currently set to Follow
domenica 9 maggio - Aggiornato alle 12:30

Perugia torna in B, scoppia la festa in centro: cori e fuochi d’artificio. Romizi: «Faremo il nuovo Curi»

Caroselli di auto poi il corteo fino a piazza IV Novembre. Il cardinale Bassetti: «Che gioia»

Foto Karen Righi

Al fischio finale sono subito partiti caroselli in varie parti della città poi i tifosi hanno invaso il centro storico con un corteo, cori, fumogeni e fuochi d’artificio. Perugia festeggia il ritorno in serie B dopo un anno di purgatorio in Lega Pro. Anche il sindaco Andrea Romizi e l’assessore allo Sport Clara Pastorelli hanno festeggiato e in una nota «si congratulano con l’AC Perugia Calcio, il Presidente Massimiliano Santopadre, la dirigenza, il tecnico Fabio Caserta, lo staff tecnico, la squadra e tutti i collaboratori».

VIDEO: TIFOSI INVADONO IL CENTRO

FOTOGALLERY: CORI E FESTA IN CENTRO

Romizi festeggia «Una promozione – affermano Romizi e Pastorelli – fortemente desiderata dopo l’amara retrocessione dello scorso agosto e che riposiziona l’AC Perugia in una categoria più consona alla storia e alla tradizione della stessa società. Una grande gioia da condividere con tutti i tifosi e gli appassionati del Grifo che anche quest’anno, pur nel pieno dell’emergenza sanitaria e i relativi divieti, non hanno fatto mancare il loro apporto in termini di affetto e vicinanza alla squadra. Una stagione dura, contraddistinta anche da momenti sportivamente difficili, dove tecnico e giocatori hanno saputo far valere le loro qualità, uno spiccato spirito di gruppo e quella tenacia, che è valsa la rimonta decisiva sul Padova. La promozione dell’AC Perugia – concludono – rende più stimolante il lavoro che ormai da mesi l’Amministrazione comunale sta svolgendo in merito alla realizzazione del nuovo Curi. Lo merita il Perugia, lo merita la nostra città».

LA VITTORIA A SALO’ PER 2-0

VIDEO: L’ARRIVO DELLA SQUADRA AL CURI

Bassetti: «Finalmente una gioia» Anche il cardinale Bassetti esprime gioia. «Finalmente una bellissima occasione di festa per la nostra Perugia – dice – fra tanti eventi e notizie spesso preoccupanti: siamo tornati alla serie B, sport tanto amato da giovani e adulti. Partecipo alla gioia degli sportivi e dell’intera città; mi complimento con il Perugia Calcio, con tutti i calciatori e gli amanti dello sport. Questo evento sportivo – ha proseguito il cardinale – sia per tutti noi di forte incoraggiamento nell’affrontare le grandi difficoltà che stiamo vivendo e, soprattutto, riporti nella nostra città e nella nostra regione – in seguito all’altrettanto incoraggiante successo della squadra della Ternana – quella speranza, meta così ambita di ogni persona. Cari giocatori coraggio, avanti, abbiamo fiducia in voi. Lo sport, quando esprime i valori che sono insiti nella sua natura, audacia, condivisione, rispetto delle persone – ha sottolineato il presule a conclusione del suo breve messaggio augurale –, diventa una dimensione essenziale per la civile convivenza».

FOTOGALLERY: LA FESTA AL FISCHIO FINALE

VIDEO: I GIOCATORI CANTANO SUL PULLMAN

Agabiti e Tesei: «Grande stagione» «Vive congratulazioni alla squadra del Perugia, all’allenatore Caserta e alla società guidata dal presidente Santopadre» arrivano anche dall’assessore regionale allo sport, Paola Agabiti «per aver raggiunto questo grande traguardo ed i migliori auguri per la stagione che verrà». «Oggi – aggiunge – si festeggia insieme ai tifosi il ritorno della squadra in serie B, nella consapevolezza che questa non è solo una grande giornata per lo sport perugino, ma per tutta la comunità regionale che in una sola stagione sportiva riporta in serie B le due principali realtà calcistiche della regione». E la presidente Tesei sottolinea le prestazioni di Peruia e Ternana. «Una stagione calcistica da incorniciare – afferma -. Dopo un’annata entusiasmante, la prossima stagione Perugia e Ternana rappresenteranno la nostra regione nel campionato di serie B, con l’auspicio che si potrà tornare a seguire e sostenere i propri beniamini allo stadio. A giocatori, staff tecnico, presidenti, dirigenti ed a tutti gli attori di queste promozioni, vanno i complimenti miei e di tutta la Giunta regionale, nell’auspicio di poter ricevere presto Ternana e Perugia così da congratularci di persona per le due straordinarie imprese sportive».

VIDEO: SANTOPADRE E I GIOCATORI: «SERIE B!»

Bacchetta: «Risultato straordinario» La Provincia di Perugia saluta «con grande partecipazione e soddisfazione l’immediato ritorno del Perugia calcio in Serie B dopo una stagione lunga, difficile e alla fine esaltante che ha visto il pronto riscatto dei Grifoni. E’ un premio – afferma il presidente Luciano Bacchetta – al lavoro della società guidata da Massimiliano Santopadre e dello staff tecnico con l’allenatore Fabio Caserta, i collaboratori e i giocatori che hanno saputo interpretare al meglio lo spirito di rivalsa di tutto l’ambiente. Il risultato è straordinario in questa stagione che segna profondamente il ricordo indelebile di Paolo Rossi, scomparso il 9 dicembre scorso e che oggi da grandissimo ex sempre legato ai colori biancorossi avrebbe festeggiato questa promozione in Serie B apprestandoci a vedere riconosciuta la sua impronta nell’intitolazione pubblica prospettata».

I commenti sono chiusi.