Currently set to Index
Currently set to Follow
martedì 28 settembre - Aggiornato alle 15:47

Memorial Poppy Vinti, Passaro esce in singolare poi si rifà in doppio

ITF F.B.M. Tennis Tournament allo Junior, il beniamino di casa sconfitto da Lipovse poi in semifinale insieme a Casucci. Visita di Burruchaga, iridato a Messico ’86 con l’Argentina di Maradona

Francesco Passaro in azione

All’ITF F.B.M. Tennis Tournament – Memorial Poppy Vinti finisce l’avventura in singolare di Francesco Passaro. Il talento portacolori dello Junior, con una prestazione sottotono cede allo sloveno Lipovsek col punteggio di 16 63 63. Nella tarda serata, lo stesso Passaro si rià centrando in doppio, insieme al compagno di tante battaglie Gilberto Casucci, la semifinale (vittoria 64 64 su Virgili-Musialek). Si fermano ai quarti di finale Tomas Gerini e Andrea Militi Ribaldi superati 64 61 da Galarza-Lipovsek. Intanto la prima testa di serie viaggia a gonfie vele. Lo svedese di origine rumena Dragos Nicolae Madaras, attuale nr. 511 mondiale, lascia pochi games allo juniores argentino Burruchaga (61 62), conquistando così il pass per i quarti di finale. Il primo favorito del seeding è apparso in ottima forma sul centrale ‘Poppy’ Vinti dello Junior Tennis Perugia. L’upset di giornata è invece firmato dal riccionese Marcello Serafini, capace di estromettere dalla competizione la seconda testa di serie del torneo, l’argentino Juan Inacio Galarza, domato con un perentorio 63 75. Grande prestazione per il talento romagnolo classe 2002 da poco entrato nel circuito professionistico e chiaramente in fase ascendente. Bella prova poi del mancino ligure Andrea Basso che in una sfida comunque molto equilibrata, ha sconfitto un altro talento dal sicuro avvenire, Luciano Darderi, col punteggio di 76 64. Nel derby poi tra giovani alfieri del Ct Palermo, entrambi provenienti dalle qualificazioni, prosegue la sua marcia Gabriele Piraino vittorioso su Pietro Marino (76 64).

Il grande Burruchaga Una graditissima visita allo Junior Tennis Perugia. A seguire le sorti del figlio promettente tennista classe 2002, è apparso Jorge Luis Burruchaga, campione del mondo con la nazionale argentina a Messico 86, autore del gol decisivo nella finale vinta dal team dell’indimenticabile Diego Armando Maradona, contro l’allora Germania Ovest. Burruchaga si è intrattenuto a lungo con i Maestri dello Junior Roberto Tarpani, Andrea Grasselli, Stefano Lillacci e Francesco Vazzana che hanno omaggiato con una maglietta ricordo del circolo l’ex iridato.

I commenti sono chiusi.