Currently set to Index
Currently set to Follow
domenica 25 luglio - Aggiornato alle 11:21

Memorial Poppy Vinti, Gerini avanza nelle ‘quali’ allo Junior Tennis Perugia

Al via il torneo ITF 15mila dollari, successo del beniamino di casa. Niente da fare per Militi Ribaldi, eliminato Ricca

Tomas Gerini, vittorioso al primo turno di 'quali' (foto STefano Fasi)

Subito grande spettacolo allo Junior Tennis Perugia dove fino a domenica prossima va in scena la prima edizione dell’ITF F.B.M Tennis Tournament – Memorial Poppy Vinti. La rassegna internazionale maschile (singolare e doppio) con montepremi di 15mila dollari e dedicata al fondatore del club di via XX settembre è scattata con il primo turno delle qualificazioni ed un programma a dir poco ricco (32 partite); non sono mancate le emozioni con Tomas Gerini, portacolori del club di casa, capace di strappare applausi coronando una super prestazione con vittoria al cospetto del napoletano Giovanni Calvano, testa di serie nr.14 delle ‘quali’. Sul centrale Poppy Vinti, Gerini ha battuto 60 63 il suo avversario mostrando anche un grande stato di forma. «Giocare in casa col supporto del pubblico è bellissimo, lotterò per andare ancora avanti» ha commentato a fine partita Gerini. Niente da fare invece per l’altro alfiere dello Junior, l’eugubino Andrea Militi Ribaldi sconfitto dall’emiliano Federico Marchetti 75 62. Primo scoglio delle qualificazioni superato dalla terza testa di serie, il thailandese Wishava Trongcharoenchaikul, vittorioso 64 63 su Luigi Castelletti mentre a sorpresa ha ceduto il veneto Giorgio Ricca (nr.2), sconfitto 64 62 dal riccionese Alessandro Pecci. Bene poi il siciliano Giuseppe La Vela (64 75 su Bessire) e Alessandro Ingarao che al super tie-break (75 36 106) ha estromesso dalla competizione Michele Vianello. Altra testa di serie eliminata è Gabriele Maria Noce, battuto 64 75 da Pietro Marino tesserato per il Ct Palermo. Da martedì in gara anche i protagonisti del Main Draw, con riflettori puntati sul perugino Francesco Passaro tesserato proprio per lo Junior, voglioso di un grande risultato per continuare la propria scalata al ranking mondiale.

I commenti sono chiusi.