Currently set to Index
Currently set to Follow
domenica 9 maggio - Aggiornato alle 11:59

L’orgoglio, il cuore, la grinta: il Perugia si riprende la serie B

Grande vittoria (2-0) a Salò con Elia e Bianchimano. Esplode la festa per la promozione dei Grifoni, che cancellano la retrocessione dello scorso agosto

L'esultanza dopo il gol di Elia (foto Fabrizio Troccoli)

di Daniele Sborzacchi

Esplode la festa. Dopo una sola stagione di sofferenza, il Perugia si riprende quella serie B malamente persa il 14 agosto scorso. Lo fa chiudendo un cammino straordinario con la vittoria di Salò, maturata grazie alle reti di Elia (migliore in campo) nel primo tempo e Bianchimano nella ripresa. Lo fa soprattutto con una prestazione di spessore, con una partita letteralmente dominata e preparata alla perfezione da Fabio Caserta, alla seconda promozione tra i cadetti negli ultimi tre anni. Applausi a scena aperta per i Grifoni, che hanno prima rincorso il Padova per superarlo nel rush finale denotando lucidità e soprattutto, voglia di riscatto. Lo aveva detto alla vigilia proprio Caserta, “vogliamo dedicare una grande gioia ai tifosi feriti dalla retrocessione”. E i suoi ci sono riusciti. Applausi.

Perugia in serie B, caroselli e festeggiamenti in centro storico

La festa dei Grifoni nel pullman: inno cantato a squarciagola

Grifo in B, tifosi invadono il centro: cori e fuochi d’artificio

La partita Il Perugia parte in maniera decisa, con la voglia di trionfare e riprendersi la serie B. Crialese sulla sinistra è uno stantuffo, Rosi idem a destra e dopo una conclusione fuori misura di Minesso, il primo vero affondo premia i Grifoni. Sounas entra in area a sinistra e tenta il pallonetto; De Lucia con il colpo di reni smanaccia ma Rosi sulla ribattuta serve un gran pallone ad Elia che al volo insacca un destro poderoso. Tripudio biancorosso con la panchina che entra in campo per festeggiare. La Feralpi Salò prova a reagire, ma i padroni di casa non trovano spazi perché Monaco e compagni sono perfetti nelle chiusure e quando possono, cercano ripartenze per fare male. Ancora Elia è pericoloso in tuffo sul traversone manco a dirlo di Rosi, così come Kouan che sceglie ottimamente il tempo per l’inserimento ma sempre di testa non inquadra la porta. L’avvio di ripresa trova una Feralpi più determinata, Minelli è costretto a smanacciare un fendente di Bergonzi e poi blocca il rasoterra di D’Orazio. Ma sul capovolgimento di fronte è Murano ad avere la grande chance per chiudere i giochi: Elia si invola e serve all’attaccante potentino un pallone d’oro, botta di prima intenzione centrale, con De Lucia che respinge d’istinto. Poi è Kouan che scappa via a destra e dal limite mette un pallone ‘goloso’ in mezzo, dove non arrivano Grifoni per ribadire in rete. Spinge in maniera furiosa la squadra di Caserta, Monaco tutto solo in area colpisce di testa ‘graziando’ il portiere dei lombardi. Insomma, il Perugia ha in mano la partita e vuole evitare brutte sorprese. Elia fa vedere i sorci verdi ai padroni di casa, il suo destro sibila a fil di palo e fa mettere le mani nei capelli a Caserta. La gioia però arriva poco dopo, grazie a Bianchimano. L’aitante attaccante è splendidamente servito dal moto perpetuo Sounas e con un destro secco supera De Lucia in uscita. Tripudio in campo e sugli spalti, vuoti, dove il presidente Santopadre e il direttore generale Comotto si abbracciano. Monaco si infortuna ma causa sostituzioni finite resta stoicamente in campo. Come un gladiatore… Il Grifo stringe i denti, lotta su tutti i palloni, con una grinta incredibile. E il triplice fischio finale sancisce una giornata memorabile.

Feralpi Salò – Perugia o-2
FERALPI (4-3-3): De Lucia; Bergonzi, Giani, Bacchetti, Brogni; Guidetti (24′ st Petrucci), Carraro, Scarsella; Ceccarelli (1′ st Tulli), D’Orazio (24′ st Miracoli), Guerra. A disp.: Liverani, Iotti, Legati, Apollonio, Pinardi, Hergheligiu, Farabegoli, Gavioli, Rizzo. All.: Pavanel
PERUGIA (4-3-3): Minelli; Rosi, Angella, Monaco, Crialese; Kouan, Vanbaleghem, Sounas (33′ st Moscati); Elia (33′ st Melchiorri), Murano (23′ st Bianchimano), Minesso (11′ st Burrai). A disp.: Fulignati, Bocci, Favalli, Sgarbi, Di Noia, Falzerano, Cancellotti, Vano. All.: Caserta
ARBITRO: Matteo Gualtieri di Asti (assistenti Di Giacinto – Fontemurato, IV ufficiale Longo)
MARCATORI: 16′ pt Elia, 24′ st Bianchimano
NOTE: Ammoniti Monaco (P), Burrai (P), Carraro (F), Guidetti. Recupero pt 2′, st 5′.

I commenti sono chiusi.