Currently set to Index
Currently set to Follow
lunedì 17 maggio - Aggiornato alle 17:35

Il Perugia crede alla serie B: «Pensiamo solo a noi»

Domenica sfida cruciale con la Triestina, i Grifoni inseguono Padova e Sudtirol. Caserta: «Ora contano più le energie mentali che fisiche»

Mister Caserta©ANDREA POMPONI

Mancano solo quattro partite al termine della stagione regolare. Ed il Perugia ci crede. Crede fortemente nella possibilità di acciufffare quella serie B lasciata lo scorso agosto. Ci crede anche se si trova a -3 dal Padova capolista e a -1 dal Sudtirol. Domenica (ore 15), al Curi arriva la Triestina. Altro snodo fondamentale per la squadra di Caserta che ovviamente non può più sbagliare se vuole coltivare il sogno promozione. «Certo che ci crediamo – ammette alla vigilia il tecnico del Grifo -. Ma guardiamo solo a noi sapendo che tutto può accadere. Affronteremo una formazione che anche se in ritardo in classifica, vanta delle ottime individualità. Quindi dovremo fare massima attenzione anche perché a questo punto le energie mentali contano più di quelle fisiche».

Formazione Non saranno della partita Angella, Sgarbi e Konate. Caserta potrebbe confermare quasi in toto l’undici vittorioso a BVerona, che prevede Minelli in porta con linea difensiva composta da Rosi, Monaco, Vanbaleghem ed uno tra Crialese e Favalli (recuperato). In mediana Burrai in regia con Kouan e Sounas. In attacco Melchiorri supportato da Elia e Falzerano.

Arbitro Sarà Paride Tremolada della sezione di Monza a dirigere Perugia-Triestina. A coadiuvarlo gli assistenti Salvatore Buonocore della sezione di Marsala e Francesco Rizzotto sezione di Roma 2. Quarto ufficiale sarà Eduart Pashuku della sezione di Albano Laziale.

I commenti sono chiusi.