Currently set to Index
Currently set to Follow
mercoledì 28 ottobre - Aggiornato alle 09:26

Grifo pronto al debutto: «Sta a noi ricreare l’entusiasmo». Scatta l’ordinanza del sindaco

Domenica contro il Fano prima di campionato (a porte chiuse). Il tecnico Caserta: «Conta il risultato, squadra ancora incompleta ma diventerà un grande gruppo»

Il tecnico Fabio Caserta in allenamento

di D.S.

Riparte il Grifo, con una piazza ancora con le gomme a terra dopo la bruciante retrocessione in serie C. Chi invece vuole subito premere il piede sull’acceleratore è Fabio Caserta, chiamato dal presidente Santopadre a risollevare le sorti del Perugia. Ergo, a provare nell’immediata risalita. Il primo ostacolo stagionale si chiama Fano (ore 17.30 nel Curi a porte chiuse): «In questo momento conta il risultato, difficile pretendere una grande prestazione – ammette l’allenatore calabrese -. Ho visto nel gruppo grande voglia di lavorare e di mettersi a disposizione, chiaro che la rosa è ancora incompleta ma diventerà un ottimo gruppo. Di questo ne sono convinto. Difficoltà iniziali? Ci saranno, per noi e per le altre squadre». Capitolo formazione: «Tutti a disposizione, il capitano sarà ancora Rosi e per il resto aspetto le valutazioni della rifinitura». Fuori dal Curi ci saranno i tifosi del Grifo, che in nome della passione per la maglia, faranno comunque sentire la propria vicinanza anche se confermano la contestazione nei confronti di Santopadre: «Chiaramente dopo la retrocessione l’ambiente non può essere positivo, per questo dovremo essere bravi a ricreare entusiasmo».

Formazione Tante le opzioni a disposizione del tecnico, con Rosi in dubbio (piò out che in) e ballottaggi in ogni reparto. Si può ipotizzare inizialmente un 4-3-3 con Fulignati in porta; difesa da destra con Rosi (o Moscati), Sgarbi, Negro e Crialese. In mediana Kouan, Burrai e Dragomir. In attacco Falzerano, Murano e Melchiorri con Elia pronto a subentrare.

Tifosi del Grifo annunciano sostegno dall’esterno del Curi: «Fedeli allo spirito ultras»

Ordinanza Per la partita Perugia-Fano il sindaco Andrea Romizi con ordinanza ha vietato dalle 15 alle 22 il commercio su aree pubbliche, compreso quello a domicilio, a piazzale Caduti di Superga, viale Conti, compresa l’area di parcheggio dove abitualmente sostano gli spettacoli viaggianti, via D’Attoma, via Meazza, comprese le aree di parcheggio circostanti il Palasport Evangelisti, via Tazio Nuvolari, via Perari, via del Tabacchificio, strada S. Lucia, via Cortonese, strada Trasimeno Ovest (tratto compreso tra lo svincolo con via Centova ed il sottovia ferroviario, via Firenze, via Cairoli, strada Ferro di Cavallo – S. Lucia, piazzale Umbria Jazz, viale Centova, rotatoria Azzurri d’Italia, rotatoria Fellini e rotatoria Danti. Sono vietate, inoltre, nel medesimo orario e giorno, la somministrazione di alcolici e la vendita di bevande in contenitori di vetro e lattine da parte di pubblici esercizi, circoli privati e attività commerciali nelle seguenti aree: via D’Attoma, viale Conti, piazzale Umbria Jazz e strada Trasimeno Ovest, dall’intersezione con via del Tabacchificio fino al sottopasso ferroviario lato Ferro di Cavallo.

I commenti sono chiusi.