Currently set to Index
Currently set to Follow
sabato 2 luglio - Aggiornato alle 19:18

Gioco, sport e socializzazione al camposcuola di Terni: torna l’Athletic summer camp

Appuntamento estivo con l’atletica leggera per bambini e ragazzi dai 3 ai 16 anni: sano divertimento in pista

Foto di Pexels Chiara Caldarola
Al Camposcuola Casagrande di Terni torna l’Athletic summer camp, campus estivo organizzato dall’#iloverun Athletic Terni per bambini, bambine, ragazzi e ragazze dai 3 ai 16 anni. Dal 13 giugno tutti i giorni dal lunedì al venerdì dalle ore 8 alle 13 «tanto sano divertimento attraverso un approccio ludico al gioco in movimento». Il costo per la prima settimana è di 45 euro. Previsto il pacchetto per 4 settimane a 150 euro con possibilità di spalmare gli ingressi nelle settimane tra giugno e settembre. La partecipazione giornaliera costa invece 15 euro.
Athletic summer camp Sono previste per i ragazzi attività propedeutiche per l’avvio all’atletica leggera di base. Giochi ed esercizi sono relazionati in base all’età dei partecipanti e «non manca l’aspetto più importante – spiegano da club promotore – quello legato alla socializzazione». La giornata tipo comincia alle 8 con l’accoglienza presso il camposcuola Casagrande. Alle 9 l’inizio delle attività con i partecipanti divisi in gruppi di età. L’attività di base propedeutica per l’atletica leggera prevede salti sui materassi, brevi allunghi, salto a ostacoli, stretching di gruppo. Dopo il break a metà mattina, il camp prosegue con giochi di squadra, percorsi a ostacoli e giochi di gruppo tradizionali. Previste anche attività ricreative come disegni e collage i cui elaborati verranno poi affissi all’ingresso del camposcuola. Il venerdì è la giornata dedicata ai giochi d’acqua. A seguire sul campo le attività dell’Athletic cummer camp ci sono i tecnici Stefania Rulli, Manuela Piccini e Marcello Capotosti: «L’approccio ludico è finalizzato ad abituare grandi e piccoli al gioco di movimento, mettendo in risalto abilità motorie e coordinazione – spiegano gli organizzatori – lo scopo è aumentare l’autostima dei ragazzi attraverso tutto ciò che fanno. La pista rimane il maggior elemento attrattivo, per questo tra le nostre attività c’è sempre una base per la pratica dell’atletica leggera. Riserviamo molta attenzione anche all’aspetto legato alla socializzazione perché con tutte le conseguenze sociali portate dalla pandemia, il nostro scopo principale resta quello di far interagire i giovani».

I commenti sono chiusi.