Currently set to Index
Currently set to Follow
martedì 1 dicembre - Aggiornato alle 20:38

Entusiasmo alla Pellini per il torneo di pallanuoto ‘Città di Perugia’

La manifestazione, in totale sicurezza, è stata garantina dalla Libertas Rari Nantes Perugia e vinta dalla Roma Nuoto

La premiazione finale

Sport in sicurezza in tempo di covid? Si, si può. Lo ha dimostrato la Libertas Rari Nantes Perugia con il “torneo di pallanuoto Città di Perugia”, che si è svolto dal 16 al 18 ottobre e che in questa VII edizione ha dovuto far fronte alle difficoltà legate alla pandemia, organizzato in forma ridotta e con il puntuale rispetto delle normative vigenti. Negli anni precedenti il torneo è stato patrocinato da una delle manifestazioni più popolari del capoluogo umbro: Eurochocolate, che quest’anno non si è potuta svolgere. La Libertas Rari Nantes Perugia però non si è fermata, ritenendo indispensabile portare avanti questo appuntamento, con una formula un po’ diversa, così da permettere ai giovani pallanotisti categorie Under 16 e Under 14, di giocare in tutta sicurezza, premiando il loro impegno quotidiano negli allenamenti.

Il commento Gli atleti sono stati a contatto solo in acqua, monitorati da un’organizzazione puntuale ed efficiente, sotto la sempre attenta regia del Dirigente responsabile del settore Luca Bartocci, coordinatore dell’evento, che dichiara: «Da alcuni mesi abbiamo lavorato con il massimo impegno per garantire lo svolgimento di questa manifestazione, definendo un meticoloso protocollo basato su ingressi e spogliatoi separati, sanificazione ad ogni passaggio, spazi dedicati alle squadre e alberghi distinti, oltre al rigoroso rispetto di tutti i protocolli previsti dalla Federazione. Era indispensabile favorire questa occasione per far tornare a giocare i nostri ragazzi, confrontandosi in partite competitive, alla base della crescita sportiva degli atleti». L’atmosfera che si è respirata in questi tre giorni, dove si sono giocate 28 partite di alto livello, ha suscitato motivazione ed entusiasmo nell’ambiente. «Ho visto tanti ragazzi nuovamente felici, dopo troppi mesi lontano dalle partite. Vorrei ringraziare le società intervenute, che hanno fortemente creduto in questo progetto e nella sua organizzazione in sicurezza».

Collaborazione Fondamentale anche la collaborazione dell’Amatori Nuoto, gestore della Piscina Pellini, che si è adoperato per far si che la manifestazione potesse svolgersi, applicando alla lettera le linee guida ministeriali. La Piscina Pellini, con la riapertura dopo il lockdown, ha effettuato tutti i cambiamenti necessari per rendere l’impianto fruibile agli utenti in tutta sicurezza. Così è stato anche in occasione del torneo, che ha coinvolto, oltre alla Libertas Rari Nantes Perugia (che ha partecipato con 4 formazioni, 2 delle quali fuori classifica) tre club laziali: la Roma zero9, la SS Lazio e la Roma Nuoto, che si è aggiudicata il torneo. Come ogni anno il primo premio è andato alla società che ha raggiunto il punteggio più alto con la somma dei risultati ottenuti dalle due categorie. La Libertas Rari Nantes si è piazzata al terzo posto sia con l’Under 14 che con l’Under 16, dimostrando ancora una volta la sua competitività, lottando alla pari con le altre società, formazioni di assoluto rilievo nel panorama giovanile nazionale.

I commenti sono chiusi.