Currently set to Index
Currently set to Follow
lunedì 17 maggio - Aggiornato alle 18:47

Che cuore il Grifo! Rimonta, batte la Triestina e resta a -3 dalla vetta

Nei minuti finali Murano e Minesso regalano una vittoria preziosissima, a tre gare dal termine la serie B diretta resta possibile

Minesso portato in trionfo

di Daniele Sborzacchi

Che cuore questo Grifo. Soffre, sbuffa, va sotto con la Triestina e nel finale dopo un assalto incredibile trova i due gol per rimontare gli alabardati rimanendo così aggrappato alle speranze di serie B diretta. I biancorossi restano a -3 dal Padova capolista (successo sul Gubbio), ma quel che più conta è la vittoria preziosa al Curi maturata agli sgoccioli. Premiata la determinazione dei ragazzi di Caserta, che a tre giornate dalla fine della stagione continuano a coltivare un sogno.

FOTOGALLERY . Il Grifo esulta nel finale e non molla il sogno della serie B

La partita Il tema del match si capisce dopo i primi dieci minuti di studio. Perugia a spingere cercando l’acuto, alabardati attenti e pronti a ripartire all’occorrenza. I Grifoni provano il guizzo con Elia, particolarmente ispirato a destra dove trova a fasi alterne anche la collaborazione di Kouan (schierato ancora in avanti da Caserta) e Falzerano. Proprio Elia va col tirocross messo in angolo da Offredi, mentre subito dopo Crialese tenta il sinistro da fuori area senza fortuna. Ci prova anche Burrai con la punizione dal limite (palla alta), ma la chance più ghiotta arriva in finale di tempo, con il Perugia che sviluppa una bella trama offensiva conclusa da Rosi con un destro secco a fil di palo. La doccia fredda arriva perà ad inizio ripresa, per mano dell’ex rossoverde Gianluca Litteri. Al primo vero affondo del match dei giuliani, un preciso colpo di testa dell’attaccante di Pillon supera Minelli dando un inatteso vantaggio alla Triestina. E così la strada diventa maledettamente in salita. Melchiorri ha il primo sussulto personale del match, ma la sua girata è neutralizzata da Offredi. Un contropiede alabardato porta Gomez al pericolosissimo colpo di testa da ottima posizione (a lato), poi il Grifo generosamente ma anche con troppa confusione torna a gettarsi in avanti. Il più attivo in questa fase è Kouan che sfiora la rete di testa e soprattutto con un bel fendente (deviazione in angolo della difesa ospite); quindi un sinistro di Vanbaleghem non trova gli attaccanti perugini al tocco provvidenziale. Offredi respinge anche un tiro di Murano, ma nulla può sulla deviazione aerea dello stesso attaccante potentino: è pareggio a pochi minuti dal termine. E col cuore gettato oltre l’ostacolo gli sforzi del Grifo sono premiati dal piattone sinistro di Minesso! Sì, il Perugia ci crede ancora e non vuole mollare.

VIDEO – Mariano e Sborzacchi: la compattezza è l’arma in più di questo Grifo

Perugia – Triestina 2-1
PERUGIA (3-4-3): Minelli; Rosi (15′ st Negro), Vanbaleghem, Monaco; Elia, Burrai (15′ st Murano), Sounas, Crialese (1′ st Di Noia); Kouan, Melchiorri (24′ t Bianchimano), Falzerano (24′ st Minesso). A disp.: Fulignati, Bocci, Cancellotti, Favalli, Moscati, Vano. All.: Caserta
TRIESTINA (4-3-1-2): Offredi; Lepore, Capela, Ligi, Lopez; Rizzo, Calvano (30′ st Maracchi), Giorico, Rizzo; Sarno; Litteri (35′ st Mensah), Gomez. A disp.: Valentini, De Luca, Lambrughi, Granoche, Paulinho, Rapisarda, Tartaglia, Struna, Palmucci. All.: Pillon
ARBITRO: Tremolada di Monza (assistenti Buonocore-Rizzotto, IV ufficiale Pashuku)
MARCATORI: 11′ st Litteri (T), 41′ st Murano (P), 45′ st Minesso (P)
NOTE: Recupero pt 1′, st 4′

I commenti sono chiusi.