Quantcast
mercoledì 20 ottobre - Aggiornato alle 02:01

Umbria Jazz, serata conclusiva con il Recanto di Gilberto Gil e Gal Costa

Gilberto Gil a UJ 2011

di M.Alessia Manti

Ultimo giorno di Umbria Jazz. Una chiusura in grande stile per il festival che ha celebrato i suoi primi quarant’anni di vita: una serata dedicata al Brasile, con due dei maggiori esponenti della musica carioca: Gilberto Gil e Gal Costa, alle 21.30 sul palco dell’arena Santa Giuliana. Un omaggio ad un paese ricco di fascino e contrasti che nel corso del tempo ha dato i natali a grandi interpreti come i due ospiti di domenica 14 luglio.

Gilberto Gil e Gal Costa Entrambi originari di Salvador de Bahia, la regione più africana del Brasile, patria di ritmi e riti magici, esponenti del ‘tropicalismo’ e presto divenuti voce e volto della coscienza civile del Brasile, durante gli anni bui della dittatura e dell’esilio, che tuttavia non hanno potuto fermare le idee di Gil, cantate dalla suadente voce di Gal Costa. Gil, in particolare, si è affermato come vera e propria voce della coscienza critica del Brasile moderno e in modo particolare della sua anima africana.

Chi, Dove Quando Ultimo pomeriggio di musica al teatro Morlacchi invece con l’hard bop di Terence Blanchard e il suo nuovo quintetto. Torna dopo qualche anno di assenza, era il 2005 l’ultima volta che suonò per il pubblico di Umbria Jazz. Con lui sul palco Bryce Winston al sax, Fabian Almazan al piano, Bob Hurstal contrabbasso e Kendrick Scott alla batteria. L’appuntamento è alle 17. A Palazzo Penna, nello spazio Young Jazz, dalle 20 alle 24 il dj set di Oskie, Ricky L, Fab8 e Dj Stallone a chiudere l’esperimento giovane dell’edizione 2013. Per i concerti gratuiti, a piazza IV Novembre ci sarà Bobo Rondelli con & l’Orchestrino, dalle 23.30 e ai giardini Carducci invece Rockin’Dopsie & The ZYdedco Twisters.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.