Quantcast
martedì 19 ottobre - Aggiornato alle 13:13

Umbria Jazz, da Fresu ad Ashley Kahn, dai Beach Boys a Tenco: le presentazioni di libri e album

Tanti gli appuntamenti alla Feltrinelli di Perugia nei dieci giorni di festival: il programma

Brian Wilson a Perugia per Umbria jazz
Brian Wilson

Parole e musica alla Feltrinelli di piazza della Repubblica durante i dieci giorni di Umbria Jazz. Nel corso del festival infatti alla libreria si terranno alcune presentazioni di libri e dischi. Primo appuntamento domenica 9 alle 11.30 con «La musica siamo noi» di Paolo Fresu (Il Saggiatore), «poeta della parola non meno che delle note». Nel volume il musicista racconta il suo primo incontro con il jazz, un tempo considerato «la musica del diavolo», oppure descrive il trionfo di un’alba sul Mediterraneo, il tutto con la sua voce che ha il dono antico dei cantastorie, e la stessa generosità. Sono queste qualità a rendere «La musica siamo noi» non solo un’autobiografia artistica, ma anche un canto d’amore per la musica. Un canto – ci ricorda Paolo Fresu – di cui tutti noi, anche se pensiamo di averle dimenticate, conosciamo le parole. Alle 15.30 invece verrà presentato il cd «Tenco: come ti vedono gli altri» di Mauro Ottolini
(Azzurra Music). Vista la grande passione di Ottolini per Luigi Tenco, l’etichetta veronese Azzurra Music, con la quale il jazzista collabora fin dal suo primo album del 1997, ha proposto di realizzare un disco dedicato al cantautore genovese proprio nel 50esimo anniversario della sua scomparsa.

IL CONCERTO DEI KRAFTWERK: LA RECENSIONE
FOTOGALLERY: IL CONCERTO
VIDEO: I KRAFTWERK SUL PALCO CON «NUMBERS»

Ottolino e Aquino Grazie al contributo artistico di Enrico De Angelis, per molti anni direttore del Club Tenco e, alla fantasia di Mauro Ottolini, il repertorio è stato ulteriormente approfondito andando a ricercare le canzoni più significative del cantautore. La presentazione sarà curata da Enzo Capua. Altro appuntamento lunedì 10 alle 11 con un altro cd, «Aqustico vol. 2» di Luca Aquino (Riverberi). Il volume primo, uscito nel 2013, è stato un successo e ora Aquino ha scelto di collaborare nuovamente con il fisarmonicista Carmine Ioanna in questo nuovo progetto: nove tracce, tutti brani inediti di Luca Aquino a eccezione di uno firmato da Carmine Ioanna e di una cover di Charles Aznavour. L’album fa da colonna sonora al «Jazz Bike Tour», un viaggio in compagnia della sua bicicletta e della sua tromba, pedalando da Benevento a Oslo per fare tappa nei più importanti festival jazz e nei più bei nei posti d’Europa. Martedì 11 alle 15.30 ci sarà la presentazione, con Seba Pezzani, del libro «Il rumore dell’anima» di Ashley Kahn, edito anche in questo caso da Il Saggiatore.

FOTO: PRIMO GIORNO TRA SICUREZZA E MUSICA
LA MAPPA DELLE JAM SESSION

Kahn e l’Atlante rock Giornalista musicale e produttore di fama internazionale, nel libro Kahn raccoglie anni di luminosi, vitali e talvolta feroci ricordi: le registrazioni di John Lennon per la Big Seven; il timbro elegante e ribelle di Nina Simone; i demoni interiori di Billie Holiday; gli ultimi giorni di B.B. King; l’aura spirituale e cosmica di John Coltrane. Kahn racconta storie e leggende vissute in un quarantennio di giornalismo musicale, portando alla luce episodi di assoluto valore, illuminando la nascita e le rivoluzioni tecniche dei generi musicali – blues, rock e jazz – che hanno plasmato la scena musicale moderna. Giovedì 13 alle 15.30 toccherà invece ad «Atlante Rock, viaggio nei luoghi della musica» di Ezio Guaitamacchi (Hoepli). Woodstock, Abbey Road, Carnaby Street, Greenwich Village, sono mete imperdibili per tutti gli appassionati di rock. Luoghi esclusi dai consueti percorsi turistici, ma importanti perché sono stati testimoni di fatti, episodi, aneddoti e leggende che hanno fatto storia.

Beach Boys Insomma, un volume che racconta la storia del rock attraverso 25 itinerari geo-musicali. Ezio Guaitamacchi, vero “rock traveller” per passione e professione, accompagna i lettori in uno straordinario viaggio che ripercorre in modo divertente e fantasioso le tappe principali della storia della musica internazionale. Chiusura sabato 15 alle 15.30 con la presentazione del libro «Good Vibrations, alla quale parteciperà Roberto Giuli. La Storia dei Beach Boys» di Aldo Pedron e Roberta Maiorano (Arcana). Questo è il primo libro scritto in Italia sui Beach Boys. Non sem­plicemente una storia di Brian Wilson (che proprio sabato terrà il suo concerto a UJ) e compagni, ma un vero e proprio tesoro di informazioni: tutto, ma proprio tutto, quello che c’è da sapere su concerti, dischi, libri, film, dvd, con un corredo di notizie, curiosità, statistiche, una mappa turistica dei luoghi frequentati dai Beach Boys in gioventù, premi, ricono­scimenti, riflessioni e narrazione. Una nota scritta di suo pugno da Brian Wilson e la prefazione del più grande storico della band, l’americano David Leaf, completano questa opera indispensabile per ogni serio appassionato di musica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.