Quantcast
mercoledì 19 maggio - Aggiornato alle 04:36

Perugia, prima domenica di Umbria jazz: concerti, palchi, orari, biglietti e l’omaggio a Tenco

Dal Morlacchi al Santa Giuliana, dai Carducci a piazza IV Novembre fino alla Galleria nazionale dell’Umbria, tutti gli appuntamenti della terza giornata

Fresu a Umbria jazz nell'omaggio a Tenco
Paolo Fresu durante Umbria Jazz Spring (foto U24)

di A.G.

Galleria nazionale dell’Umbria La prima domenica di Umbria jazz inizia con lo speciale format ‘Jazz goes to the museum’: appuntamento mattutino alle 12.00 nella sala Podiani della Galleria nazionale con Steve Wilson e Lewis Nash, attivi come duo dal 2001. Una formula non convenzionale, batteria e sassofono, ma molto più di una performance estemporanea. Il duo ha continuato la sua attività fino a oggi, potendo contare sul crescente gradimento del pubblico e l’attenzione di festival e club.

Bottega del vino e ristorante La taverna Come ogni anno, l’enoteca e ristorante ospita concerti da accompagnare con un buon bicchiere di vino o un piatto gourmet. Alle 13.00 alla Bottega del vino esibizione del duo Kim Prevost & Bill Solley, affine secondo Jazz Times alla coppia Ella Fitzgerald – Joe Pass. Dalla Louisiana, figlia di un pastore cresciuta con il gospel ma con un orecchio anche al r&b, oggi Kim Prevost si colloca a metà strada fra la pura jazz singer e il raffinato soul di Sade. Vincitrice dell’importante premio ‘Jazz Discovery,  di recente è stata ospite in studio dei Nine Inch Nails. In Umbria Kim si esibisce in duo con il chitarrista Bill Solley, laureato all’università di New Orleans e più volte votato come miglior chitarrista della città. Musicista molto eclettico, suona con la stessa competenza jazz, fusion, musica brasiliana. Sempre alle 13.00 jazz lunch al ristorante La taverna con Accordi Disaccordi, trio composto da due chitarre e contrabbasso che si è ritagliato un ruolo originale, a partire dal repertorio che coniuga generi diversi ma affini come swing e gypsy. Alle 19.00 si torna alla Bottega del vino per il concerto del Max Gallo quartet. Torinese, studia chitarra dall’età di tredici anni, innamorato del jazz dopo aver ascoltato i grandi dello strumento come George Benson, Wes Montgomery e Pat Martino. Gallo si è formato a Milano sotto la guida di Filippo Daccò e ha poi collaborato, tra gli altri, con Scott Hamilton, John Riley, Byron Landham, Luciano Milanese, Attilio Zanchi, Riccardo Fioravanti, Gianni Cazzola.

Arena Santa Giuliana e teatro Morlacchi Concerti a pagamento sia all’arena Santa Giuliana che al teatro Morlacchi. La programmazione dell’arena si apre alle 19.30 sul Restaurant stage con Kim Prevost & Bill Solley, in attesa di ‘Tenco, i cantautori italiani e il jazz’, omaggio all’indimenticabile artista nel cinquantesimo anniversario della morte. Un omaggio anche alla canzone d’autore italiana, meritevole di aver creato una sorta di via nazionale al jazz, in un incrocio tra jazzisti e cantautori più volte esplorato dal festival negli ultimi anni. Alle 21.00 esordisce con questo progetto a Umbria iazz Giuliano Sangiorgi, voce dei Negramaro, mentre è un ritorno quello di Gino Paoli, in duo ormai consolidato con Danilo Rea. Insieme ai due cantautori Gaetano Curreri degli Stadio e Paolo Fresu, già interpreti per l’ultima edizione di Umbria jazz winter del tributo in chiave jazz a De Andrè e Dalla. Ruolo centrale per Mauro Ottolini, trombonista, tubista e soprattutto creatore di progetti originali come quello sulla pellicola di Buster Keaton ‘Seven changes’, andato in scena a Umbria jazz 2016. Al fianco di Ottolini la sua band (Roberto De Nittis, piano; Stefano Menato, sax, clarinetto; Riccardo Di Vinci, contrabbasso; Paolo Mappa, batteria), l’Orchestra da camera di Perugia (con arrangiamenti e direzione dello stesso Ottolini) e voci soliste (Vanessa Tagliabue Yorke, Kento & DJ Fuzzten, Bocephus King). Nel pomeriggio il teatro Morlacchi farà rivivere il genio di George Gershwin con Giovanni Tommaso, Rita Marcotulli e Alessandro Paternesi (ore 17.00), trio formalmente dedicato alla rilettura della musica del compositore americano, ma in gran parte fondato su musiche originali dello stesso Tommaso.

JAZZ NEI LOCALI, LA MAPPA DELLE JAM SESSION

NARNI BLACK FESTIVAL, L’ESORDIO DI GINO PAOLI E DANILO REA. IL VIDEO

Piazza IV Novembre Cuore pulsante di Umbria jazz, piazza IV Novembre ospita tradizionalmente concerti gratuiti. Dopo l’esibizione della marching band Funk Off, dalle 11.30 e dalle 18.30 itinerante lungo le vie del centro storico, alle 19.00 sul palco della piazza concerto della Elmhurst College jazz band dall’Illinois, diretta da Doug Beach, e alle 21.00 Gangbé brass band, formazione del Benin che coniuga il juju dell’Africa occidentale e la musica tradizionale vudù con il jazz ed il tipico suono delle big band. Chiusura alle 23.00 con gli Huntertones, band che unisce improvvisazione e composizioni non banali nelle quali confluiscono elementi di jazz, funk, soul, hip hop, rock, R&B

Giardini Carducci Un altro palco storico con live gratuiti, dove si tengono i concerti più trascinanti e si tira fino a tardi. La giornata dei giardini Carducci inizia alle 13.00 sul Conad stage con Delta wires blues band, formazione fedele allo spirito ed alla forma del blues, interpretato con energia e senso dello spettacolo, alla loro prima prova a Umbria jazz. Alle 14.30 performance di Sugarpie & the Candymen, divertente band che rivisita il buon vecchio swing in chiave moderna, seguita dall’esibizione dei finalisti di Conad jazz contest, concorso per talenti under 35 (ore 16.00). Alle 17.30 live di Sammy Miller and the congregation, sempre in prima linea nel coinvolgere il pubblico in una dimensione solare e divertente, e alle 19.00 Shake ‘em up jazz band, ensemble di sole donne che rievoca con vivacità e freschezza la grande tradizione musicale della patria del jazz, con una formazione che include tromba, trombone e clarinetto, più una sezione  ritmica che si caratterizza per l’uso del washboard. Le performance si replicano alle 20.30 (Accordi disaccordi), alle 22.00 (Sugarpie & the Candymen), alle 23.30 (Delta wires blues band) e all’01.00 (Sammy Miller and the congregation).

Info biglietti Box office Centro servizi camerali ‘Galeazzo Alessi’ (via Mazzini 9,   +39 3917423869 +39 3917423870 )  dal 7 al 16 luglio dalle 10.00 alle 19.00. Box office arena santa Giuliana per ritiro biglietti prenotati dal 7 al 16 luglio dalle 17.00 alle 23.00. I possessori di un biglietto per qualsiasi concerto di Umbria Jazz dal 1° al 23 luglio avranno diritto all’ingresso ridotto per la visita alla Galleria Nazionale dell’Umbria. Punti vendita Umbria jazz: Ticketitalia (Umbria), Go2 (Campania), Boxoffice (Lazio), Boxoffice (Toscana), Boxoffice (Sicilia).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.