Quantcast
venerdì 22 ottobre - Aggiornato alle 19:10

Mercoledì a Umbria jazz: concerti, palchi, orari, biglietti. Il piano di Hiromi e gli omaggi a Celia Cruz e Piazzolla

Dal Morlacchi al Santa Giuliana, dai giardini Carducci a piazza IV Novembre fino alla Galleria nazionale dell’Umbria, tutti gli appuntamenti

Hiromi il 12 al santa Giuliana
Hiromi a Umbria jazz

di A. G.

Galleria nazionale dell’Umbria La giornata a Umbria jazz inizia con lo speciale format ‘Jazz goes to the museum’: appuntamento mattutino alle 12.00 nella sala Podiani della Galleria nazionale con Steve Wilson e Lewis Nash, attivi come duo dal 2001. Una formula non convenzionale, batteria e sassofono, ma molto più di una performance estemporanea. Il duo ha continuato la sua attività fino a oggi, potendo contare sul crescente gradimento del pubblico e l’attenzione di festival e club.

UMBRIA JAZZ 2017, LA MAPPA DELLE JAM SESSION

Bottega del vino Come ogni anno, l’enoteca e ristorante ospita concerti da accompagnare con un buon bicchiere di vino o un piatto gourmet. Alle 13.00 esibizione del duo Kim Prevost & Bill Solley, affine secondo Jazz Times alla coppia Ella Fitzgerald – Joe Pass. Dalla Louisiana, figlia di un pastore cresciuta con il gospel ma con un orecchio anche al r&b, oggi Kim Prevost si colloca a metà strada fra la pura jazz singer e il raffinato soul di Sade. Vincitrice dell’importante premio ‘Jazz Discovery,  di recente è stata ospite in studio dei Nine Inch Nails. In Umbria Kim si esibisce in duo con il chitarrista Bill Solley, laureato all’università di New Orleans e più volte votato come miglior chitarrista della città. Musicista molto eclettico, suona con la stessa competenza jazz, fusion, musica brasiliana. Alle 19.00 concerto di Max Gallo Quartet e Hikari Haoki. Torinese, Max Gallo studia chitarra dall’età di tredici anni, innamorato del jazz dopo aver ascoltato i grandi dello strumento come George Benson, Wes Montgomery e Pat Martino. Gallo si è formato a Milano sotto la guida di Filippo Daccò e ha poi collaborato, tra gli altri, con Scott Hamilton, John Riley, Byron Landham, Luciano Milanese, Attilio Zanchi, Riccardo Fioravanti, Gianni Cazzola. Hikari Aoki ha deciso di diventare una cantante di jazz dopo aver assistito ad alcuni concerti al Capolinea, il locale di Milano e ha studiato a New York con Philip Hamilton, già vocalist del Pat Metheny Group. Da allora ha inciso sei dischi e ha frequentato i maggiori jazz club del Giappone. Da segnalare una sua partnership con Ron Carter, uno dei monumenti del contrabbasso jazz.

Conservatorio ‘Francesco Morlacchi’ I concerti nell’auditorium del Conservatorio ‘Morlacchi’ coinvolgono studenti e docenti dell’istituzione perugina. Il programma del terzo appuntamento di mercoledì 12 luglio (ore 17.00) prevede ‘Tre insieme di Angelo Lazzeri, Paolo Principi Trio, Radhima & Francioli ‘Up from the skies’ e Conforti Pellegrini ‘Pithecanthropus Erectus’.

Arena Santa Giuliana e teatro Morlacchi Concerti a pagamento sia all’arena Santa Giuliana che al teatro Morlacchi. La programmazione dell’arena si apre alle 19.30 sul Restaurant stage con Kim Prevost & Bill Solley, che precedono Hiromi duet featuring Edmar Castaneda (ore 21.00). Una pianista giapponese incontra un arpista colombiano: Hiromi e Edmar Castaneda hanno suonato insieme la prima volta al Blue Note di New York. Hiromi ha inserito il duo con Castaneda nella sua frenetica attività che la porta in giro per il mondo con l’abituale trio, con il duo pianistico con Michel Camilo e con le piano solo performance. Castaneda, che da Bogotà si è trasferito stabilmente a New York, suona normalmente con un trio di cui è l’attrazione assoluta, capace di un virtuosismo stupefacente. A seguire, tributo a Celia Cruz di Angelique Kidjo. Definita da Time Magazine “Africa’s premier diva”, Angelique Kidjo ha vinto tre Grammy, Amnesty International le ha assegnato il premio Ambassador of conscience e l’Unicef l’ha nominata International Goodwill Ambassador. Secondo la BBC è una delle 50 icone dell’Africa. Angelique ha cantato nel 2003 in Sud Africa al concerto per la lotta all’AIDS con Peter Gabriel e Youssou N’Dour e nel 2015 ha cantato nell’apertura dell’Assemblea generale delle Nazioni Unite. Nel suo esordio a Umbria jazz, Angelique rende omaggio a una grande donna della musica, la regina della salsa Celia Cruz, icona assoluta della musica latina ospitata da Umbria jazz in concerti memorabili.

Alle 17.00 il teatro Morlacchi ospita Enrico Intra trio con Marco Vaggi e Tony Arco. La dimensione del trio attraversa tutta la carriera di Enrico Intra: dagli storici brani presentati al Festival del jazz di Sanremo del 1957 ai dischi dei primi anni sessanta, passando per ‘Contro la seduzione’ degli anni ottanta e giungendo sino ai giorni nostri, l’organico piano-contrabbasso-batteria è stato declinato dal musicista milanese in varie forme. Da quasi vent’anni la collaborazione con Vaggi e Arco si sviluppa in una formazione in cui gli strumenti sono alla pari, pur lasciando al piano il ruolo di regia generale del processo espressivo. Il repertorio comprende in gran parte composizioni di Intra, ma può anche indirizzarsi verso rielaborazioni originali di grandi pagine del songbook americano. Il format ‘round midnight vede salire sul palco Daniele di Bonaventura per un omaggio ad Astor Piazzolla e all’universo del tango. ‘Tango suite – remembering Astor Piazzolla’ si avvale del contributo dell’Orchestra da camera di Perugia. Un viaggio nell’universo del tango riletto da uno dei più colti e sensibili specialisti del bandoneon: si parte dal ricordo di Piazzolla, che Bonaventura vide per la prima volta nel 1986 in occasione della performance  del Maestro del tango nuevo con Gary Burton, ma il percorso del concerto viene esteso anche ad altri importanti compositori argentini come Carlos Gardel e Angel Villoldo, pionieri del tango. Un’introduzione e tre “tango suite” che ripropongono una musica affascinante e misteriosa nella suggestiva dimensione del bandoneon solista e dell’orchestra da camera (arrangiamenti e direzione dello stesso di Bonaventura), spesso scelta da Piazzolla per i suoi concerti.

HIROMI A UMBRIA JAZZ. IL VIDEO
HIROMI AL PIANO. LA FOTOGALLERY

Piazza IV Novembre Cuore pulsante di Umbria jazz, piazza IV Novembre ospita tradizionalmente concerti gratuiti. Dopo l’esibizione della marching band Funk Off, dalle 11.30 e dalle 18.30 itinerante lungo le vie del centro storico, alle 19.00 sul palco della piazza California jazz conservatore ensemble e, alle 21.00, concerto di Delta wires blues band, formazione fedele allo spirito e alla forma del blues, interpretato con energia e senso dello spettacolo. Alle 23.00 chiusura con i trascinanti Sammy Miller and the congregation.

Giardini Carducci Un altro palco storico con live gratuiti, dove si tengono i concerti più trascinanti e si tira fino a tardi. La giornata dei giardini Carducci inizia alle 13.00 sul Conad stage con Accordi disaccordi, trio che interpreta la tradizione manouche con sensibilità swing-gypsy nella formula a due chitarre e contrabbasso. Alle 14.30 è il turno di Sugarpie & the Candymen, divertente band che rivisita il buon vecchio swing in chiave moderna, seguiti alle 16.00 da Gangbé brass band, ensemble del Benin che coniuga il juju dell’Africa occidentale e la musica tradizionale vudù con il jazz ed il tipico suono delle big band. Dopo l’esibizione dei finalisti di Conad jazz contest, concorso per talenti under 35 (ore 17.30), alle 19.00 improvvisazioni tra jazz, funk, soul, hip hop con gli Huntertones. Alle 20.30 si replica con Accordi disaccordi, mentre alle 22.00 la musica di New Orleans è declinata al femminile con Shake ‘em up jazz band, ensemble di sole donne che rievoca con vivacità e freschezza la grande tradizione musicale della patria del jazz, con una formazione che include tromba, trombone e clarinetto, più una sezione  ritmica che si caratterizza per l’uso del washboard. Seconda performance della giornata per gli Huntertones alle 23.30 e chiusura all’01.00 con Gangbé brass band.

Info biglietti Box office Centro servizi camerali ‘Galeazzo Alessi’ (via Mazzini 9,   +39 3917423869 +39 3917423870 )  dal 7 al 16 luglio dalle 10.00 alle 19.00. Box office arena santa Giuliana per ritiro biglietti prenotati dal 7 al 16 luglio dalle 17.00 alle 23.00. I possessori di un biglietto per qualsiasi concerto di Umbria Jazz dal 1° al 23 luglio avranno diritto all’ingresso ridotto per la visita alla Galleria Nazionale dell’Umbria. Punti vendita Umbria jazz: Ticketitalia (Umbria), Go2 (Campania), Boxoffice (Lazio), Boxoffice (Toscana), Boxoffice (Sicilia).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.