Quantcast
domenica 25 luglio - Aggiornato alle 10:48

Festival di Spoleto, 16 concerti di giovani talenti a Casa Menotti: «Finestra aperta per condividere musica con piazza Duomo»

Appuntamenti gratuiti dal venerdì alla domenica, apre il 6 luglio la pianista Giordano. Monini: «Diamo ai giovani la possibilità di esprimersi»

Casa Menotti

Torna Musica da Casa Menotti, con giovani musicisti internazionali a diretto contatto con il pubblico. Dal 6 al 14 luglio, sono sedici i concerti gratuiti, ciascuno dei quali aperto a 26 spettatori, in programma nell’abitazione del fondatore del Festival dei Due Mondi: ad aprire la seria sarà la pianista Daniela Giordano. La musica sarà udibile anche da piazza Duomo, perché a Casa Menotti «basta aprire una finestra per condividere con un’intera piazza quello che avviene in un salotto», come ha detto il direttore artistico Mattia Papi.

Nell’appartamento che fu di Menotti, dal venerdì alla domenica e dalle 11 alle 18, si esibiranno giovani musicisti che hanno suonato in grandi sale prestigiose mondiali e che porteranno al Festival di Spoleto repertori che variano dalla musica classica al jazz, alla contemporanea e al cabaret. La qualità artistica è assicurata dalle collaborazioni stabilite con alcuni dei più prestigiosi conservatori europei, quali il Conservatorio E.R. Duni di Matera, la Royal Academy of Music di Londra, il Conservatoire National Supérieur de Musique di Parigi, e l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, a ciascuno dei quali sono dedicate, rispettivamente, le giornate del 10 luglio, 11 luglio, 12 luglio e 13 luglio: «Da quando abbiamo voluto restituire alla cultura questo luogo – ha detto Maria Floria Monini presidente della Fondazione Monini – ci è sembrato fondamentale farlo vivere non solo attraverso ricordi e documenti, ma anche riempiendolo di ciò che il Maestro amava di più: la musica. È un linguaggio che vogliamo incoraggiare specie nei giovani perché dà la possibilità a tanti di loro di esprimersi e far emergere il loro talento».

Anche per quest’anno Casa Menotti ha rinnovato il partenariato con il concorso francese di pianoforte contemporaneo Concours International de Piano d’Orléans, che vale per Spoleto il concerto dell’11 luglio del giovane pianista giapponese Takuya Otaki. Confermato anche il partenariato con il festival Tetracordo Summit con il concerto del 7 luglio. Inoltre, il Leo club Spoleto presenterà il pianista Vito Venezia per un concerto di beneficenza per il Progetto Euterpe, finalizzato all’accesso alla musica per giovani spoletini. Come ogni anno il 7 luglio si commemorerà il compleanno del maestro Menotti con un concerto del soprano Giulia Zaniboni, accompagnata dal pianista Umberto Jacopo Laureti, mentre il 6 luglio si inaugurerà un’installazione che includerà opere di artisti video dell’University of Arts London e della Royal College of Art, che saranno accompagnate da esibizioni di musicisti della Royal Academy of Music in London, nonché le installazioni video “Stairway” e “Permutations”, che esplorano il rapporto tra architettura e musica attraverso gli spazi della Royal Academy of Music in London. Le installazioni saranno proiettate in loop per tutta la durata di Musica da Casa Menotti 2019.

I commenti sono chiusi.