Quantcast
martedì 15 giugno - Aggiornato alle 07:51

Viadotto Montoro, 250 tir in un’ora sulle strade narnesi: «Servono nuovi interventi»

Il sindaco di Narni De Rebotti fa il punto a una settimana dalla chiusura del tratto sulla Terni-Orte

di Massimo Colonna

«Abbiamo conteggiato che, sulle strade di Narni, nel giro di un’ora, da sud sono passati 150 mezzi pesanti, circa 100 dalla direzione opposta: troppi, la situazione è insostenibile e servono nuovi provvedimenti». A poco più di una settimana dalla chiusura del viadotto Montoro lungo la Terni-Orte il sindaco di Narni Francesco De Rebotti fa il punto della situazione sulla mole di traffico che in questi giorni si sta riversando sulle strade secondarie. Le ordinanze della provincia e della prefettura sono state condivise e accettate ma per il primo cittadino servono ulteriori provvedimenti.

I numeri Anche perché i conti del traffico pesante in questi giorni sono impressionanti. «Con i nostri funzionari – ha spiegato il primo cittadino di Narni durante una conferenza stampa – abbiamo calcolato che, in una sola ora, dalla direzione sud sono transitati nelle nostre strade centocinquanta mezzi pesanti. Di contro, dall’altra direzione ne sono arrivati almeno cento. Così, duecentocinquanta mezzi pesanti in un’ora riversati dentro Narni. Ovviamente questi numeri non possono essere considerati per tutte le ore della giornata, anche se sono molto indicativi della situazione che si viene a creare.

Le ordinanze Nei giorni scorsi gli enti coinvolti, prefettura in primis, hanno sottoscritto le ordinanze che regolano il traffico. L’idea di fondo è quella di non permettere ai tir che passano nel comprensorio ternano e narnese di entrare sui percorsi interni, a meno che non siano di aziende che operano sul territorio. Questo comporta la chiusura dei caselli di Orte e Magliano lungo la A1 e deviazioni anche lungo la E45. Per il sindaco De Rebotti si deve fare di più, come per esempio l’inserimento di una segnaletica più efficace anche nelle strade interne e una diversa organizzazione dei percorsi anche per le auto. «Bisogna individuare strade complementari e non alternative alla Montorese, in modo da alleggerire il traffico che in questi giorni si sta inevitabilmente riversando nella frazione di Montoro».

@tulhaidetto

I commenti sono chiusi.