Quantcast
venerdì 3 dicembre - Aggiornato alle 14:35

Europee, boom Lega: 38% in Umbria, è primo partito quasi ovunque. Ecco i primi 14 sindaci

Pd al 24% e M5s sotto il 15%. Ora attesa per le Comunali: nel capoluogo e nelle altre città maggiori affluenza identica rispetto al 2014

Salvini a Perugia (foto ©️Fabrizio Troccoli)
Notizie Principali
7 - Seggi aperti
12 - Affluenza alle Europee al 19,49%, alle Comunali al 21,67%
19 - Affluenza alle Europee al 54,36%, alle Comunali 58,34%
23 - Seggi chiusi: affluenza definitiva Europee 67,69%, Comunali 71,49%
Notizie Live
Ore 13.42

“Diciamo 6.362 volte grazie a tutte le persone che a Spoleto hanno votato Lega alle elezioni europee. Siamo passati dal 2.51% del 2014 a quasi il 40% dei consensi e non possiamo che essere grati a ognuno dei nostri sostenitori. E’ un dato che ci riempie di orgoglio e soddisfazione e ci fa capire che il percorso intrapreso è quello giusto” è il commento della sezione di Spoleto della Lega.

Ore 13.34

“Noi crediamo che il voto di ieri avrà una situazione politica nel nostro Paese nuova e diversa, nella quale il Pd svolgerà un ruolo importante di battaglia politica e di costruzione dell’alternativa. Il Pd ottiene il 3,9% in più rispetto alle politiche del 2018. Cresciamo in tutte le regioni eccetto in Umbria e Molise. Dopo la Lega è la forza che cresce di più. Si tratta di un avanzamento omogeneo con forti presidi nelle principali città italiane”. Lo ha detto il segretario Pd Nicola Zingaretti nel corso di una conferenza stampa al Nazareno.

Ore 13.25

“Una notte di grandi aspettative che ora dopo ora si sono concretizzate con la conferma di una forte affermazione in tutta Italia e soprattutto con una netta crescita in tutta l’Umbria, che ha portato Fratelli d’Italia, sia in provincia di Terni che in quella di Perugia, a superare Forza Italia ed accreditarsi come la seconda forza del centrodestra nella regione” dice Eleonora Pace portavoce provinciale di Fratelli d’Italia commenta l’ottimo risultato raggiunto dal partito di Giorgia Meloni-

Ore 12.35

“Ancora presto per un’analisi approfondita del voto, ma certo posso dire di essere molto soddisfatta, avevo chiesto un voto con il cuore e la mia Umbria ha risposto all’appello, dandomi fiducia e facendomi ottenere un ottimo risultato”. Così Michela Sciurpa, candidata alle elezioni europee nella lista di Fratelli d’Italia per la circoscrizione Centro Italia.

Ore 12.31

“Mi auguro che il risultato elettorale, che a Terni è stato particolarmente chiaro, porti anche certezza all’interno dell’amministrazione comunale e che questa indichi finalmente in modo chiaro i contenuti della discussione politica”. A dirlo Alessandro Gentiletti, consigliere comunale di opposizione (Senso Civico) a Terni: “In questo anno, infatti, dalle farmacie al palazzetto dello sport, questa amministrazione ha detto tutto ed il contrario di tutto. Nel giro di qualche mese, solo per citare l’ultimo dietrofront, siamo passati da una visione delle farmacie comunali da tassare ad una risorsa da proteggere ad ogni costo. Per non parlare del trasporto dei disabili, che sembra essere diventato non un sacrosanto dovere amministrativo ma una incombenza dalla quale liberarsi a tutti i costi. Ora la Lega, davanti a questo suo risultato elettorale, non potrà più accampare scuse. Mi auguro che si assuma finalmente la responsabilità di indicare con chiarezza come intende affrontare i problemi della città e come raccogliere la sfida che questa ha lanciato.
Senso Civico è pronto, come sempre, a fare il suo dovere di opposizione, nell’interesse di tutte le ternane e tutti i ternani ed in particolare di coloro che non si riconoscono in chi ci governa. Abbiamo tutti il dovere di contribuire – ciascuno dalla sua parte – al progresso e allo sviluppo della nostra comunità”

Ore 12.28

Se i dati verranno confermati,l’Umbria è la quarta regione in Italia per percentuale di voti ottenuti dalla Lega, che si attesta stabilmente come primo partito”: a dirlo è il segretario regionale del partito, Virginio Caparvi, parlando del voto alle Europee. “E’ una Lega che va fortissimo – ha sottolineato Caparvi – nei comuni dove già amministriamo come Umbertide, Todi, Terni, Attigliano, Spoleto, Nocera Umbra e anche questo è un dato da tenere in considerazione nell’ottica del buon governo che riusciamo a garantire nei territori. L’Umbria ha voglia di futuro, di prospettive e si vuole liberare del giogo oppressivo delle sinistre che hanno di fatto impoverito questa terra e che oggi vogliono ancora mantenere il potere. Noi grazie al popolo sovrano ci poniamo umilmente al servizio della cittadinanza per dare futuro e per dare ragione ai nostri giovani di vivere e rimanere in questa meravigliosa terra”

Ore 12.01

Alcuni dei numeri che raccontano il successo leghista in Umbria: ad Assisi Salvini tocca il 45%, a Bastia il 40%, a Città di Castello il 43%, a Foligno il 38%, a Gualdo Tadino il 42%, a Spoleto e a Umbertide il 39%; il record però, considerando le città più grandi della regione, è a Todi con il 47%. In provincia di Terni la Lega è al 37% nel capoluogo, al 38% ad Amelia e Narni e al 34% a Orvieto. Il Pd è primo, sempre guardando alle realtà più significative, in comuni come Castiglione del Lago (37% contro il 27% della Lega) e a Città della Pieve (33,5% contro il 31% della Lega).

Ore 11.56

Thomas De Luca, consigliere comunale del M5s a Terni: «Senza esercito non si vince nessuna guerra. O cambiamo registro, e lo spazio e il tempo per farlo c’è tutto, oppure la fine di un’esperienza unica e irripetibile come il M5S è annunciata».

Ore 11.50

Francesco Filipponi, capogruppo del Pd nel consiglio comunale di Terni: «La prima parola è grazie. Da capogruppo del Pd in consiglio comunale a Terni sento il dovere di ringraziare gli oltre 11100 ternani che ci hanno dato fiducia, facendo attestare in città la nostra lista al 23.5%. Il dato è migliore di quello della provincia, e di quello nazionale, in linea con il regionale. Abbiamo nonostante il momento difficile, recuperato oltre 5000 voti dei cittadini ternani in meno di 12 mesi rispetto alle amministrative. Abbiamo fatto meglio in termini percentuali anche delle politiche 2018 (Camera). Abbiamo vinto in alcuni grandi seggi, penso a Piediluco e Marmore, fatto ottimi risultati in altre frazioni come Cesi, Collestatte, ma anche in centro. Non basta ancora per carità, per questo riconosciamo la forza dei numeri a chi è arrivato primo, in ogni caso siamo la seconda forza politica di Terni, continueremo a lavorare a testa bassa. #grazie».

Ore 11.21

Ore 11.13

Barbara Saltamartini, commissario della Lega Terni, commenta: “In città e non solo ci confermiamo primo partito, crescendo e superando il 37% dei consensi. Un grandissimo risultato che premia il buon governo dell’amministrazione a guida Lega con il sindaco Latini e al contempo dimostra che il nostro movimento è sempre più radicato nel territorio, interpretando le esigenze dei cittadini. Da Terni parte la sfida per le prossime elezioni regionali”.

Ore 8.55

Ore 7.59

Il più votato a livello di preferenze è Matteo Salvini, capolista Lega, con 40.070, staccatissima la seconda leghista Francesca Peppucci con 11.337 poi Stefano Pastorali con 8.232. Per il Pd Camilla Laureti con 14.786 ha preceduto Simona Bonafè con 7.970 e David Sassoli con 7.795 e Pietro Bartolo con 7.016. Laura Agea del M5S si è fermata a 3.955 davanti a Fabio Massimo Castaldo con 1.998. Per FdI dopo Giorgia Meloni con 5.971 c’è l’umbra Michela Sciurpa con 3.538. Per Forza Italia Antonio Tafani con 5.267 precede Arianna Verruca con 2.033 e Alessandra Mussolini con 1.138

Ore 7.26

Ecco il definitivo regionale con 1.005 sezioni scrutinate su 1.005
Lega 38,18%
Pd 23,98%
M5S 14,63%
FdI 6,58%
Forza Italia 6,42%
+Europa 2,69%
La Sinistra 2,10%
Europa Verde 1,75%
Partito comunista 1,56%
Partito Animalista 0,54%
Popolo della Famiglia 0,53%
Casapound 0,49%
Partito Pirata 0,22%
Popolari per l’Italia 0,21%
Forza Nuova 0,12%

Ore 6.46

Con 1.004 sezioni scrutinate su 1.005
Lega 38,18%
Pd 23,98%
M5S 14,63%
FdI 6,57%
Forza Italia 6,42%
+Europa 2,69%
La Sinistra 2,10%
Europa Verde 1,75%
Partito comunista 1,56%

Ore 6.34

La Lega è primo partito quasi ovunque, ma a Perugia fa il risultato peggiore, eccezion fatta per alcuni comuni del Trasimeno come Castiglione del Lago e Città della Pieve dove il Pd resta primo partito. Come inciderà il 31% di Salvini nella corsa a sindaco del capoluogo? Per rispondere bisognerà attendere le 14 con l’inizio dello spoglio delle Comunali

Ore 6.28

Definitivo Europee a Norcia:
Lega 40,03%
Forza Italia 27,64%
Pd 12,28%
M5S 10,02%
FdI 4,23%
+Europa 1,56%
La Sinistra 0,28%
Europa Verde 1,01%
Partito comunista 1,35%

Ore 6.26

Definitivo Europee a Narni:
Lega 38,11%
Pd 25,98%
M5S 15,82%
FdI 6,72%
Forza Italia 5,24%
+Europa 2,34%
La Sinistra 1,93%
Europa Verde 1,35%
Partito comunista 1,24%

Ore 6.24

Definitivo Europee a Corciano:
Lega 34,72%
Pd 26,33%
M5S 14,54%
FdI 7,80%
Forza Italia 5,06%
+Europa 2,77%
La Sinistra 2,32%
Europa Verde 2,32%
Partito comunista 1,47%

Ore 6.23

Definitivo Europee a Bastia:
Lega 40,20%
Pd 21,53%
M5S 15,28%
FdI 6,62%
Forza Italia 7,41%
+Europa 2,27%
La Sinistra 1,41%
Europa Verde 1,47%
Partito comunista 1,15%

Ore 6.21

Definitivo Europee a Magione:
Lega 40,13%
Pd 26,73%
M5S 13,03%
FdI 5,31%
Forza Italia 5,88%
+Europa 1,79%
La Sinistra 1,84%
Europa Verde 1,46%
Partito comunista 1,81%

Ore 6.19

Definitivo Europee a Città della Pieve:
Pd 33,50%
Lega 30,95%
M5S 13,59%
FdI 5,01%
Forza Italia 4,12%
+Europa 2,13%
La Sinistra 2,02%
Europa Verde 2,34%
Partito comunista 3,32%

Ore 6.17

Definitivo Europee a Castiglione del Lago:
Pd 36,59%
Lega 27,02%
M5S 11,00%
FdI 10,02%
Forza Italia 6,03%
+Europa 2,11%
La Sinistra 2,02%
Europa Verde 1,46%
Partito comunista 1,84%

Ore 6.15

Definitivo Europee a Gualdo Tadino:
Lega 42,08%
Pd 22,71%
M5S 16,03%
FdI 4,51%
Forza Italia 9,01%
+Europa 1,09%
La Sinistra 0,83%
Europa Verde 0,96%
Partito comunista 1,29%

Ore 6.13

Definitivo Europee a Marsciano:
Lega 37,55%
Pd 23,87%
M5S 12,68%
FdI 8,96%
Forza Italia 5,47%
+Europa 2,31%
La Sinistra 2,25%
Europa Verde 2,02%
Partito comunista 2,55%

Ore 6.11

Definitivo Europee ad Assisi:
Lega 45,23%
Pd 19,13%
M5S 13,42%
FdI 5,75%
Forza Italia 6,78%
+Europa 2,84%
La Sinistra 1,54%
Europa Verde 1,57%
Popolo della Famiglia 1,16

Ore 6.08

Definitivo Europee a Todi:
Lega 47,69%
Pd 19,47%
M5S 9,99%
FdI 5,96%
Forza Italia 6,56%
+Europa 2,71%
La Sinistra 2,00%
Europa Verde 1,34%
Partito comunista 1,47%

Ore 6.06

Definitivo Europee a Spoleto:
Lega 39,73%
Pd 26,96%
M5S 13,49%
FdI 5,28%
Forza Italia 6,76%
+Europa 2,47%
La Sinistra 1,57%
Europa Verde 1,11%
Partito comunista 1,27%

Ore 6.05

Definitivo Europee a Orvieto:
Lega 34,34%
Pd 26,97%
M5S 14,56%
FdI 6,20%
Forza Italia 6,50%
+Europa 3,27%
La Sinistra 2,11%
Europa Verde 2,11%
Partito comunista 1,40%

Ore 6.03

Definitivo Europee a Gubbio:
Lega 36,57%
Pd 23,07%
M5S 20,51%
FdI 5,02%
Forza Italia 4,51%
+Europa 2,23%
La Sinistra 1,95%
Europa Verde 1,94%
Partito comunista 2,27%

Ore 6.01

Definitivo Europee a Città di Castello:
Lega 43,23%
Pd 22,30%
M5S 13,23%
FdI 5,53%
Forza Italia 3,58%
+Europa 2,20%
La Sinistra 1,70%
Europa Verde 1,89%
Partito comunista 1,37%

Ore 5.59

Definitivo Europee a Foligno:
Lega 38,20%
Pd 22,99%
M5S 15,55%
FdI 5,46%
Forza Italia 6,52%
+Europa 2,20%
La Sinistra 3,80%
Europa Verde 1,81%
Partito comunista 1,11%

Ore 5.57

Definitivo Europee a Terni:
Lega 37,46%
Pd 23,47%
M5S 17,40%
FdI 5,80%
Forza Italia 6,08%
+Europa 2,77%
La Sinistra 2,13%
Europa Verde 1,44%
Partito comunista 1,51%

Ore 5.56

Definitivo Europee a Perugia:
Lega 31,57%
Pd 26,47%
M5S 13,25%
FdI 8,95%
Forza Italia 7,15%
+Europa 3,43%
La Sinistra 2,41%
Europa Verde 2,65%
Partito comunista 1,44%

Ore 5:47

Con 989 sezioni scrutinate su 1.005
Lega 38,27%
Pd 23,95%
M5S 14,66%
FdI 6,54%
Forza Italia 6,42%
+Europa 2,68%
La Sinistra 2,07%
Europa Verde 1,74%
Partito comunista 1,56%

Ore 1.40

Al di là di quella che sarà la percentuale finale (al momento lo scrutinio è fermo a 225 seggi su 1.005), un dato politico sembra chiaro: in Umbria la Lega si avvia a essere il primo partito della regione con circa il 40% dei consensi, mentre il Pd viaggia intorno al 24% e il M5s sotto il 15%. A questo punto l’attesa è tutta per lo spoglio delle comunali, che partirà alle 14. E l’esperienza di cinque anni fa insegna che tra i dati delle europee e quelli delle comunali possono esserci scarti notevoli. Insomma, le partite sono diverse.

Ore 1.22

Perugia, europee: con 44 sezioni su 159 Lega al 32%, Pd al 27%, M5S 13%, Fdi 8%, Fi 7%.

Ore 1.01

Perugia, europee: con 22 sezioni su 159 Lega al 32%, Pd al 28%, M5S 12,5%; Fdi 8%, Fi 7%.

Ore 00.50

Lega sempre prima con 124 sezioni su 1.005: 41% contro il 24% del Pd e il 15% del M5s, crollato come nel resto d’Italia. A questo punto la domanda interessante, in vista dello spoglio di lunedì, è questa: alle comunali la Lega replicherà lo stesso risultato?

Quando manca solo il dato di Acquasparta l’affluenza definitiva delle Europee in Umbria è del 67,66%, in calo rispetto al 70,47% del 2014. In provincia di Perugia il definitivo è del 69,41%, in quella di Terni del 62,59%

Ore 00.36

Comunali, alcune curiosità dai seggi di Perugia: al seggio 1, quello allestito nella sala dei Notari, una delle affluenze più basse (46%); numeri bassi anche alla 10 (Elce, 39,19%), alla 40 (Pallotta-Fonti Coperte, 51%). Il record dell’affluenza più alta spetta invece alla 130 (Resina) con l’85%, seguita dalla 58 (San Marco, 79%) e dalla 84 (San Sisto, 80,5%).

Ore 00.26

Orvieto affluenza definitiva per le comunali 73,6% (75,7%)

Ore 00.20

Se il trend dovesse confermarsi questo, la Lega si avvierebbe a essere il primo partito della regione, con percentuali ben più alte della media nazionale. Al momento il partito di Salvini viaggia oltre il 40%.

A Terni scrutinate 17 di 129 sezioni: Lega 39,2%; Pd 24,1%; M5s 17%

Affluenza, Gubbio chiude col 69,88% in calo rispetto al 72,14 del 2014

Ore 00.15

Foligno chiude con un’affluenza del 70,05% rispetto al 70,30 del 2014

Ore 00.12

Alle europee sono 26 le sezioni scrutinate su 1.005: la Lega sempre oltre il 40% con il Pd intorno al 24% e il M5s al 14%.

Ore 00.05

Perugia, dato definitivo per quanto riguarda l’affluenza: alle europee 71,37% e alle comunali 69,57%. Dati, al di là dei decimali, identici a quelli di cinque anni fa.

Ore 23.54

Già eletti i primi 14 sindaci in Umbria anche se lo spoglio si terrà domani: sono quelli dei comuni con un unico candidato a cui bastava che si superasse il 50% di votanti. Eccoli. Costacciaro col 70,66% di affluenza elegge Andrea Capponi; Scheggia e Pascelupo col 63,56% elegge Fabio Vergari; Lisciano Niccone col 75,87% elegge Gianluca Moscioni; Scheggino con l’80,46 elegge Paola Agabiti; Allerona col 63,7% elegge Sauro Basili; Alviano col 79,9% elegge Giovanni Ciardo; Ferentillo col 69,4% elegge Enrico Riffelli, Guardea col 76,9% elegge Giampiero Lattanzi; Lugnano in Teverina col 75,8% elegge Gianluca Filiberti; Polino con l’82,8% elegge Remigio Venanzi; Castel Viscardo con il 70,3% elegge Daniele Longarini; Baschi con il 67,9% elegge Damiano Bernardini; Montecchio con il 71,8% elegge Federico Gori; Montegabbione col 71,5% elegge Fabio Roncella

Ore 23.51

Quasi ultimato il conteggio per quanto riguarda l’affluenza delle comunali a Perugia: quando mancano poche sezioni, il dato si assesta sostanzialmente intorno al livello di cinque anni fa, cioè poco sotto il 70%. Per quel che valgono, cioè poco al momento, ci sono le prime tre sezioni scrutinati per quanto riguarda le europee: Lega al 48% e Pd al 28%.

Ore 23.45

Norcia fa registrare un’affluenza molto alta con l’80,82%, mentre Bastia Umbra è tra i più bassi col 71%. Gualdo Tadino 70,84, Marsciano 76,16, Montefalco 73,10. Tutti dati, punto più punto meno, sostanzialmente simili a quelli della precedente tornata.

Ore 23.35

Affluenza definitiva comunali: Fabro 74,1% (nel 2014 era 72,4%); San Gemini 72,3% (74,3%); San Venanzo 78,4% (81,1%); Stroncone 74,2% (76,4%), Fossato di Vico 71,05, San Giustino 71,70, Scheggino 80,46, Sellano 80,71

Ore 23.20

Affluenza definitiva: i primi comuni sono Poggiodomo col 78,95% e Sant’Anatolia di Narco col 77,76%

Piegaro col 75,12%, Pietralunga 76,53, Poggiodomo 78,95, Sant’Anatolia di Narco 77,76, Sigillo 71,73%, Castel Ritaldi 75,70, Cerreto di Spoleto 80,34

Citerna 77,79%, Collazzone 76,76, Fossato di Vico 71,05, Monte Castello di Vibio 80,03, Montone 73,72

Città della Pieve 70,19, Gualdo Cattaneo 75,86, Massa Martana 77,59, Paciano 73,09

Campello 75,84, Fratta Todina 83,12, Magione 68,71, Panicale 69,26,

Ore 23.08

Domani a partire dalle 15 su Umbria24 diretta video con tanti ospiti per discutere dei risultati.

Elezioni europee e amministrative: Speciale e Maratona live streaming di Umbria24

Ore 23:00

Chiudono i 1.005 seggi dell’Umbria. Si attendono i dati finali sull’affluenza. Inizia subito lo spoglio delle elezioni Europee, mentre per quello delle Comunali bisognerà attendere domani alle 14.

Ore 21.25

La tendenza all’aumento dell’affluenza che si registra in Umbria segue il trend sia nazionale che europeo. Alle 19 in Italia ha votato il 43,84% degli aventi diritto, quasi il 2% in più rispetto al 2014. L’Umbria è la seconda tra le regioni in cui si è votato di più, dopo l’Emilia Romagna

Ore 20:48
Ore 20:37

Una curiosità: secondo quanto spiega a Umbria24 l’Ufficio elettorale del Comune di Perugia, tra la giornata di ieri e quella di oggi sono state settemila le persone che hanno chiesto di rinnovare la propria tessera elettorale.

Ore 20:26

Stefano Zuccarini, candidato sindaco del centrodestra a Foligno:

Ore 19:50

Alle Europee alle 19 in Umbria ha votato il 54,36% contro il 51,44 del 2014. In provincia di Perugia affluenza al 55,80% (era 51,68), in provincia di Terni al 50,27% (stabile rispetto al 50,79 del 2014)

Ore 19:47

Ultimi dati sull’affluenza alle Comunali alle 19: Foligno 57,66% e Massa Martana al 63,82%

Ore 19:43

Il Ministero dell’Interno rettifica il dato sull’affluenza di Perugia: 56,24 contrariamente a quanto dato in precedenza. Quindi siamo sopra al 52,50 di cinque anni fa

Ore 19:38

Ancora affluenze: Norcia 68,34%, Fossato 59,52%, Torgiano 62,28%

Ore 19:31

Alle 19 l’affluenza a Orvieto è del 60%; Fabro 61,9%; Guardea 62,3%; Montecchio 61,2%; Monteleone d’Orvieto 65,5%; San Venanzo 64,7%. Nella 22 comuni della provincia di Terni l’affluenza media alle 19 è del 60,3%

Ore 19:30

Comunali Affluenza ore 19: Castiglione del Lago 57,10, Città della Pieve 56,77, Collazzone 64,80, Costacciaro 54,74, Gubbio 56,86, Marsciano 62,44, Panicale 54,43

Ore 19:24

Affluenza per le elezioni comunali alle 19. In provincia di Terni Allerona 47,9%; Alviano 68,1%; Arrone 68%; Baschi 54,3%; Castel Viscardo 57,1%; Ficulle 56%; Lugnano in Teverina 62,6%; Montefranco 70,8%; Montegabbione 60,4%; Penna in Teverina 62,5%; Polino 65,5%; Porano 63%; San Gemini 59%; Stroncone 60%

Ore 19:23

A Perugia affluenza molto bassa alle 19: il 44,93% contro il 52,50 del 2014. Alle Europee affluenza al 46,07 contro il 52,51 di cinque anni fa

Ore 19:20

Comunali Affluenza ore 19: Bastia 56,49, Campello 56,49, Citerna 67,87, Gualdo Tadino 59,36, Magione 54,39, Monte Castello di Vibio 68,21, Montefalco 57,27, Montone 63,40, Paciano 62,58, Piegaro 61,65, Poggiodomo 73,68, Preci 73,16, Spello 57,88, Tuoro 58,98

Ore 19:16

Primi dati sull’affluenza alle 19: Castel Ritaldi 59,77%, Cerreto di Spoleto 69,71%, Fratta Todina 66,95, Giano 65,08, Gualdo Cattaneo 62,68, Lisciano Niccone 62,25, Montone 63,40, Piegaro 61,65, Pietralunga 67,17, San Giustino 58,28, Sant’Anatolia di Narco 65,10, Scheggia e Pascelupo 54,55, Scheggino 64,21, Sellano 66,27, Sigillo 60,75, Vallo di Nera 75,67

Ore 19:04

Ecco Luciano Pizzoni al voto a Foligno:

Ore 18:36

Il deputato del M5s Filippo Gallinella al seggio:

Ore 18:15

Si sta svolgendo regolarmente fino a questo momento – secondo quanto si è appreso – il voto per le comunali e per le europee in Umbria. Lo riporta Ansa.it

Ore 18:08

A Orvieto Giuseppe Germani ha votato alle ore 11.30 presso la Sezione n.17 di Sferracavallo. Ecco la foto:

Giuseppe Germani

Ore 17:25

Giuliano Giubilei ha votato al seggio di via Magno Magnini:

Giuliano Giubilei vota nel seggio di via Magno Magnini

Ore 16:30

Intorno alle 12,30, Lucia Vitali, candidato a sindaco del comune di San Giustino per la lista «Patto Civico», si è recata a votare nel seggio 11. Ecco la foto:

Lucia Vitali

Ore 15:50

Lungarotti, Servi e Degli Esposti al voto a Bastia Umbra:

Ore 15:30

Il sindaco uscente di Perugia Andrea Romizi ha votato alle 11.40 alla scuola Foscolo in via Pinturicchio. Ecco la foto:

Ore 14.25

Prima rilevazione dei votanti a Città di Castello: dei 31.224 tifernati potenziali elettori alle Europee, alle 14 se ne erano recati alle urne 4799, pari al 15,37% degli aventi diritto. La percentuale fotografata dai rilevatori alla fine della mattina è in aumento dello 0,53%  rispetto alla consultazione del 2014, in termini assoluti 93 in più. Prossima rilevazione alle 19. Lo scrive il Comune di Città di Castello

Ore 13.37

Roberta Ricci, candidata al consiglio comunale di Perugia per la Lega Umbria, in merito alla notizia del ritrovamento nel seggio di un suo “santino” elettorale, comunica che «abbiamo provveduto a sporgere formale denuncia contro ignoti presso le autorità competenti». «Considerando che da diversi giorni una gran quantità di materiale elettorale è in circolazione – aggiunge -, visto l’alto numero di candidati (circa 630), troviamo singolare che tale segnalazione sia stata fatta dal candidato di un’altra lista, come abbiamo appreso per altre vie. Non vorremmo sia un episodio da legare a un clima elettorale poco sereno che speriamo venga presto ripristinato».

Ore 13:12

Per le elezioni europee a Foligno alle 12 si è registrata un’affluenza del 23,67, più alta di quella di cinque anni fa del 22,35

Ore 13:11

Del 14,94 l’affluenza alle 12 a Spoleto, dove si vota solo per le europee, nel 2014 era del 19,15. Cinque anni fa a Spoleto, come a Terni, insieme alle europee si votava anche per le comunali

Ore 13:07

Alle Europee in Umbria l’affluenza è pressoché identica a quella di cinque anni fa: il 19,49% contro il 19,28 del 2014. In provincia di Perugia si tocca il 20,07%, in quella di Terni è al 17,85%. A Terni città l’affluenza è del 15,70, nel 2014 era del 19,56. Cinque anni fa a Terni insieme alle europee erano convocate anche le comunali, che si sono già svolte le scorso anno.

Ore 12:50

Comunali affluenza ore 12: Torgiano 22,18%, Castiglione del Lago 21,66% e per ultimo Marsciano con 22,83%. L’affluenza della provincia di Perugia è al 21,61%

Ore 12:48

Comunali affluenza ore 12, gli ultimi comuni della provincia di Terni: Ferentillo 17,08; Ficulle 21,54; Montecchio 24,76; Stroncone 18,86. Per le comunali l’affluenza complessiva nella provincia è 22,11

Ore 12:46

Affluenza ore 12 per le comunali: a Foligno 22,92% a Orvieto 23,30. Molto alta a Norcia, dove ha votato il 30,52%

Ore 12:38

Comunali affluenza ore 12: Acquasparta 22,25; Allerona 13,75; Alviano 23,14; Arrone 23,67; Baschi 19,77; Castel Viscardo 21,22; Fabro 21,21; Guardea 24,82; Lugnano in Teverina 22,76; Montefranco 28,22; Monteleone d’Orvieto 26,44; Penna in Teverina 20,76; Polino 23,44; San Gemini 22,21; San Venanzo 20,49

Ore 12:37

Comunali affluenza ore 12: Gubbio 20,08%, Collazzone 23,65%, Costacciaro 21,98%, Fossato di Vico 18,53%, Fratta Todina 24,20%, Gualdo tardino 22,13%, Lisciano Niccone 20,22%, Massa Martana 22,61%, Monte Castello di Vibio 25,14%, Montone 21,31, Panicale 19,58%, San Giustino 22,37%, Scheggia e Pascelupo 19,56%, Sigillo 22,43%, Citerna 24.20%

Ore 12:31

Comunali affluenza ore 12: Campello sul Clitunno 25,58; Castel Ritaldi 30,54, Cerreto di Spoleto 23,66, Giano dell’Umbria 23,67; Gualdo Cattaneo 22,39; Montefalco 21,44; Poggiodomo 26,32; Preci 31,65; Sant’Anatolia di Narco 27,35; Scheggino 22,08; Sellano 21,88; Vallo di Nera 28,33

Ore 12:30

Comunali affluenza ore 12: Bastia Umbra 20,85%, Città della Pieve 20,25%, Magione 18,51%Paciano 20,78%, Piegaro 22,34%, Pietralunga 25,91%, Tuoro 22,78%

Ore 12:23

Per le comunali a Perugia alle 12 ha votato il 18,89% (nel 2014 era il 20,30%), stranamente per le Europee il dato è più alto: 19,24% (nel 2014 era il 20,70%)

Ore 12:12

La questura, impegnata con tutte le forze in campo per il presidio dei seggi, segnala un’unica anomalia nel corso della mattinata: all’interno del seggio di Perugia n°61 a Santa Lucia, alcuni elettori hanno segnalato al presidente la presenza in una cabina elettorale di un “santino” della candidata della Lega Roberta Ricci. Immediatamente il presidente lo ha rimosso procedendo a verbalizzare l’episodio

Ore 11:49

Una notizia triste nel mondo del giornalismo italiano arriva durante il giorno delle elezioni: a 74 anni è morto il giornalista Vittorio Zucconi. A darne notizia è ‘Repubblica’, per cui era stato a lungo corrispondente dagli Stati Uniti e direttore del sito internet, oltre che di Radio Capital

Ore 11.45

In attesa dei primi dati sull’affluenza, ecco un grafico interattivo con lo storico dell’affluenza a Perugia:

Ore 11.35

Alla soglia dei 108 anni, torna nella cabina elettorale la nonna d’Italia, Luisa Zappitelli, classe 1911, che stamattina votando per le elezioni europee, ha battuto il suo record personale, partecipando ininterrottamente a tutte le consultazioni dell’Italia democratica, dal plebiscito del 1946 ad oggi, per 72 anni di fila. Intorno alle 11 si è presentata con la tessera elettorale e un documento al seggio di San pio, il quartiere di Città di Castello dove abita. Mentre lasciava cadere la schede nell’urna, ha invitato i giovani «a non snobbare le elezioni, perché è questo il modo che hanno i cittadini di far sentire la loro voce nelle democrazie».

Nonna Luisa Zappitelli vota a 108 anni

Ore 10:35

Nessuna anomalia nelle operazioni di allestimento dei seggi, secondo quanto apprende l’Ansa dalle prefetture di Perugia e di Terni

Ore 9:25

Tra le curiosità, c’è che a Perugia sono presenti seggi, allestiti dalle rappresentanze consolari Francesi e Rumene, in cui potranno esercitare il proprio diritto di voto per l’elezione dei membri del Parlamento europeo i cittadini di questi Paesi

Ore 9:09

Ecco come si presenta l’Umbria alla vigilia del voto: passando con il mouse sopra i diversi Comuni sono a disposizione informazioni come la collocazione politica, il nome del sindaco, il numero di mandati e l’anno in cui si andrà al voto.

Ore 7:00

Aperti i 1005 seggi per le elezioni Europee in Umbria: chiamati al voto 687.171 umbri. Per le Comunali in 63 centri, invece, aperti 558 seggi, per 408 mila elettori

Sono aperti dalle 7 e lo resteranno fino alle 23 i 1005 seggi aperti nei 92 comuni dell’Umbria che votano oggi per le elezioni Europee e, per 63, anche per le Amministrative. L’insediamento, secondo quanto riferito dalle prefetture di Perugia e di Terni, è avvenuto senza anomalie. Gli aventi diritto in totale per il voto che rinnova il Parlamento europeo sono 687.171. L’Umbria è inserita nella circoscrizione Centro, insieme a Toscana, Marche e Lazio. Per le Comunali, invece, possono partecipare circa 408 mila elettori, di cui 353.566 in provincia di Perugia e 54.774 in quella di Terni. In questo caso i seggi sono 558 seggi nei 63 comuni. Per le Europee lo spoglio inizierà domenica sera alle 23, mentre per le Comunali lunedì 27 alle 14.

Come si vota Per le Europee presentandosi con documento e scheda elettorale, verrà consegnata ai seggi una scheda elettorale di colore fucsia. L’elettore dovrà esprimere la propria preferenza tracciando un segno ‘X’ sul contrassegno della lista prescelta. Si possono inoltre esprimere fino a tre preferenze, scrivendo il nome e cognome (o solo cognome) dei candidati prescelti a fianco del contrassegno. Nel caso si esprimano due o tre preferenze, è obbligatorio scegliere candidati di sesso diverso, altrimenti la seconda e la terza preferenza verranno annullate. In caso di tessera elettorale smarrita, bisogna richiederne un duplicato all’ufficio elettorale del proprio comune, dopo aver effettuato la denuncia di smarrimento.

VOTO IN UMBRIA: GLI SCENARI

Per i comuni piccoli Per le Comunali, invece, verrà consegnata una scheda azzurra. Nei paesi con meno di 15 mila abitanti si può tracciare un segno solo sul candidato sindaco, solo sulla lista collegata al candidato sindaco o anche sia sul candidato sindaco che sulla lista collegata al medesimo candidato sindaco: in ogni caso il voto viene attribuito sia alla lista di candidati consiglieri che al candidato sindaco collegato. È eletto sindaco il candidato che ottiene il maggior numero di voti.

SPARITI 20 MILA ELETTORI

Nei centri maggiori Nei centri con oltre 15 mila abitanti (Perugia, Bastia Umbra, Castiglione del Lago, Foligno, Gualdo Tadino, Gubbio, Marsciano e Orvieto) se si traccia un segno solo sul candidato sindaco il voto viene attribuito solo al sindaco, se si traccia un segno solo su una delle liste collegate al candidato sindaco o anche sul candidato sindaco e su una delle liste collegate al medesimo candidato sindaco il voto viene attribuito sia al candidato sindaco che alla lista di candidati consiglieri. Vale anche il voto disgiunto, cioè con un segno sul candidato sindaco e un altro segno su una lista non collegata: in questo caso il voto viene attribuito sia al candidato sindaco che alla lista non collegata. È eletto sindaco al primo turno il candidato che ottiene la maggioranza assoluta dei voti validi (almeno il 50% più uno). Se nessuno raggiunge la soglia si va al ballottaggio tra i due più votati. Le preferenze si esprimono scrivendo negli appositi spazi il cognome (oppure il nome e cognome in caso di omonimia) dei candidati consiglieri comunali della lista votata. Nei comuni con popolazione inferiore a 5 mila abitanti si può esprimere una sola preferenza, in quelli più grandi due preferenze: una a un candidato maschio e una a una candidata femmina (o viceversa), pena l’annullamento della seconda preferenza.

I commenti sono chiusi.