Currently set to Index
Currently set to Follow
venerdì 6 agosto - Aggiornato alle 00:08

Valnerina, strada pericolosa: il circolo Pd Berlinguer di nuovo in pressing sulla giunta

Mancata risposta da parte dell’amministrazione alla petizione cittadina, il segretario del gruppo: «Non si attendano tragici eventi prima di intervenire»

Il borgo di Torre Orsina

Il circolo Berlinguer di Collestatte e Torre Orsina torna sul tema della sicurezza stradale in Valnerina, sollecitando nuovamente l’amministrazione comunale: «Non abbiamo avuto risposta alcuna in seguito all’invio, ormai due mesi fa, della lettera con allegata la petizione popolare promossa dal circolo del Pd di Collestatte e Torre Orsina, sottoscritta da oltre 170 cittadini, con la quale si era chiesti interventi urgenti e straordinari atti ad eliminare una condizione di grave pericolosità dovuta sia all’eccessivo carico veicolare che al mancato rispetto delle più comuni vigenti normative in materia, in particolare di quella riguardante la velocità, da parte dei conducenti dei tantissimi automezzi, anche pesanti, che quotidianamente attraversano i centri densamente abitati posti tra il km 5,200 e il km 10,300 della stessa Ss 209 Valnerina». Il gruppo rinnova l’appello: «Si chiede al Comune, in quanto ente più prossimo al cittadino, di predisporre una soluzione di vigilanza costante e temporanea fin quando tutti gli attori non costituiranno un piano di controllo e sicurezza complessivo e stabile».

Si cercano risposte «Il nostro auspicio -si legge in una nota del gruppo – è quello che non si attendano tragici eventi prima di intervenire poiché la situazione di insicurezza su questa arteria è ormai palese. Confidiamo in una vostra particolare attenzione ed azioni concrete che siano atte a prevenire incidenti spesso assai pericolosi». In collera gli abitanti del posto per non essere stati ascoltati: «La cittadinanza – continua la nota – non riesce a comprendere il perché non ci si impegni a sufficienza per la sicurezza della Ss 209 Valnerina, e si stanno valutando forme di protesta anche importanti che, se verranno organizzate potrebbero creare importanti forme di disagio alla circolazione dei veicoli».

 

I commenti sono chiusi.