Currently set to Index
Currently set to Follow
giovedì 5 agosto - Aggiornato alle 23:39

Terni, sindaco Latini al lavoro sul rimpasto: mercoledì nuova riunione

Il primo cittadino punta a riassegnare le deleghe senza nuovi nomi ma c’è il pressing di Lega e Fratelli d’Italia

di Massimo Colonna

E’ in programma mercoledì una nuova riunione per decidere la linea da tenere dopo le dimissioni dell’assessore Bordoni. Giovedì sera è andato infatti in scena un incontro tra il sindaco Leonardo Latini e i partiti e lista civiche della maggioranza: l’obiettivo era proprio quello di capire come procedere sul fronte caldo dell’aggiornamento degli incarichi.

Il sindaco Come emerso nei giorni scorsi, il primo cittadino vorrebbe puntare a non assegnare le deleghe di Bordoni e nessun nome nuovo. Il che significa riassegnare gli incarichi a chi è già in giunta. Una mossa che Latini potrebbe ‘giocarsi’ come valida anche nell’ottica del contenimento delle spese della politica. Questa indicazione però non trova l’accordo di alcuni partiti di maggioranza: la Lega infatti vorrebbe avere un nome politico al posto di Bordoni, puntando su Federico Cini, consigliere e presidente della prima commissione consigliare. Nell’ambito politico, Fratelli d’Italia sonda il terreno per spingere l’assessore al Bilancio Orlando Masselli al ruolo di vicesindaco, mentre il consigliere Paolo Cicchini potrebbe puntare alla delega della Cultura, che fa sempre capo ad Andrea Giuli. L’ipotesi del nome tecnico al momento vede in corsa Simone Monotti, presidente dell’Ordine degli Ingegneri di Terni, Leonardo Fausti, del comitato di indirizzo della Fondazione Carit e uomo di area Lega, e l’ingegnere della Provincia Alessandro Passetti.

I commenti sono chiusi.