Currently set to Index
Currently set to Follow
martedì 25 gennaio - Aggiornato alle 05:34

Stazione di Ponte San Giovanni, Melasecche: «Cantiere da 13 milioni sarà finito a inizio 2023»

Interventi sui binari, ma anche nuovo sottopasso e adeguamento dei marciapiedi

La stazione di Ponte San Giovanni-©Fabrizio Troccoli

«Il cantiere da 13 milioni per la stazione di Ponte San Giovanni sarà finito entro il primo trimestre del 2023». L’aggiornamento sull’intervento di riqualificazione e potenziamento dello scalo alle porte di Perugia arriva sabato mattina dall’assessore regionale Enrico Melesacche.

Il cantiere della stazione di Ponte San Giovanni I fondi sono in parte stanziati da Rfi spa e in parte della «Regione, che contribuisce con 5 milioni di euro», all’intervento che permetterà di «organizzare arrivi e partenze ai binari quattro e cinque per Perugia Fontivegge», ma anche di gestire «movimenti contemporanei di arrivo e partenza tra i binari due e tre e tra i binari quattro e cinque, attraverso la posa di nuovi tratti di collegamento tra i binari». I lavori, secondo quanto spiega Melasecche con una nota, consentiranno «la velocizzazione dei tratti di collegamento tra i binari percorribili a 60 km/h, con realizzazione di tronchini di indipendenza». Nel cantiere da 13 milioni di euro è previsto anche «il sottopasso pedonale in sostituzione dell’attraversamento a raso» e «l’adeguamento dei marciapiedi, con il prolungamento a 250 metri», oltreché «l’attivazione dell’apparato centrale computerizzato (Acc)».

Melasecche: «Strategico e pronto a inizio 2023» Da un punto di vista strutturale, prosegue l’assessore regionale, «i lavori infrastrutturali, che riguardano il lato Umbertide, consistono invece nell’adeguamento del plano altimetrico in uscita dal binario quattro verso Umbertide; della sede ferroviaria nei tratti limitrofi ai binari in esercizio lato Foligno e nel rinnovo di due deviatoi e posa in opera di sei nuovi deviatoi per i binari tre, quattro e cinque, oltreché il completamento dei binari di collegamento lato Nord-Est». A Ponte San Giovanni transitano a oggi 70 treni ogni giorno, di cui 42 regionali e 4 Intercity gestiti da Trenitalia più 24 regionali gestiti da Busitalia, che viaggiano sulla Fcu, per questo Melasecche considera «strategico per il trasporto dell’Umbria» il cantiere della stazione alle porte di Perugia «dove passano tre diverse linee ferroviarie: la Foligno-Terontola, la FCU Sansepolcro-Terni e l’antenna Ponte San Giovanni-Sant’Anna».

 

 

I commenti sono chiusi.