Currently set to Index
Currently set to Follow
venerdì 6 agosto - Aggiornato alle 00:01

«Se la giustizia si misura in decenni, la politica ha fallito: parola ai cittadini»

Iniziativa del comitato ternano per il referendum, ospite la deputata di Forza Italia Stefania Craxi

Vecchi e nuovi assessori, il sindaco della città, la deputata di Forza Italia Stefania Craxi, esponenti di Lega, Pd, Radicali e a coordinare Sandro Corsi che rimarca: «Provengo dal Pci». Se c’è una cosa da rilevare è che la campagna referendaria per la riforma della giustizia ha avvicinato forze politiche anche le più distanti tra loro. Lunedì pomeriggio a Terni, il comitato promotore ha organizzato una raccolta firme al Met, in piazza Tacito: «Si tratta – è il messaggio lanciato – di una battaglia democratica di equilibrio tra poteri».

SALVINI A ORVIETO

CAMERA PENALE TERNI

Terni referendum giustizia Tra gli ospiti presenti Irene Testa dei Radicali, primi a promuovere il referendum con l’immediata adesione della Lega e poi delle altre forze coinvolte e la deputata di Forza Italia Stefania Craxi che ha riassunto in breve il senso della battaglia intrapresa: «Giustizia civile e penale non possono misurarsi ancora in decenni. È un fallimento della seconda Repubblica, della politica. E quindi è giusto dare voce ai cittadini che non sono più disposti ad accettare una giustizia ingiusta. Il successo della raccolta firme – ha detto ancora – dimostra che il Paese si è accorto di questo fallimento».

I commenti sono chiusi.