Quantcast
mercoledì 20 ottobre - Aggiornato alle 03:50

Romizi: «No comment sui varchi. Meno gente a Umbria Jazz? Percezioni diverse»

Il sindaco di Perugia: «I bilanci si fanno alla fine ma in città c’è un buon clima. Non parlo delle transenne per scelta ideologica»

Meno gente ad Umbria Jazz rispetto agli anni scorsi? «Ognuno ha la sua percezione ma comunque i bilanci si fanno alla fine». Parola di Andrea Romizi. Il sindaco di Perugia, rispondendo alle domande di Pasquale Punzi, in un video pubblicato su Facebook ha spiegato: «Non rilascio dichiarazioni sui varchi per scelta ideologica». Secondo il primo cittadino «c’è un buon clima» e «le serate vanno avanti per il meglio».

SOTTO IL PALCO C’E’ ANCORA SPAZIO MA STOP AGLI INGRESSI
INTERVISTA ALLA PRESIDENTE MARINI: EFFETTI DELICATI
INTERVISTA A PAGNOTTA: QUESTA TERRA HA GIÀ PAGATO
LE POLEMICHE DOPO «L’UMBRIA CHE SPACCA»

«Uj è iniziata alla grande» Nel colloquio Romizi menziona la «circolare Gabrielli» che «richiama le amministrazioni ad adempimenti più stringenti». «Umbria Jazz è iniziata bene – ha concluso Romizi -. La mia generazione è nata con il jazz e non potremmo immaginare Perugia senza queste manifestazioni. Nonostante il periodo particolare e i mormorii questa edizione è iniziata alla grande». Le restrizioni? «Gli uomini intelligenti e lungimiranti devono saper affrontare le novità, anche quando portano difficoltà o ci costringono a rivedere i nostri piani. Ci siamo approcciati con questo spirito, con la volontà di garantire comunque una manifestazioni che abbia le caratteristiche che vuole la gente. Rimango fiducioso e ottimista che, nonostante le novità, si riesca ad avere una buona edizione».

OK ALLA LEGGE: UN MILIONE ALL’ANNO PER UJ
LE BARRIERE DIMEZZANO LE PIAZZE
INTERVISTA AL QUESTORE: «CONCERTI A NUMERO CHIUSO»
DAL PD ALLE ASSOCIAZIONI: CORO DI NO ALLE TRANSENNE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.