Quantcast
sabato 4 dicembre - Aggiornato alle 06:18

Regionali, Salvini riabbraccia Forza Italia: «Gioco di squadra». Malumori su Toti ma Laffranco: «Lista fatta»

Il leader della lega sveste i panni del solista e cerca di ricompattare il centrodestra. Vertice tra i leader nazionale per parlare di Umbria

Salvini e Berlusconi

«C’è una coalizione che non è ferma solo a quei tre partiti perché ne sta coinvolgendo altri. In Umbria ci saranno liste civiche, sindaci, amministratori locali, stiamo allargando, coinvolgendo, e c’è un movimento guidato da Silvio Berlusconi». Matteo Salvini sveste i panni del solista e, correggendo il tiro rispetto agli ultimi giorni, reindossa la casacca della coalizione di centrodestra, in vista delle elezioni regionali umbre del 27 ottobre. Anche se continua il suo tour elettorale (prossima tappa Trasimeno: mercoledì a Città della Pieve, Tavernelle e Magione, giovedì a Passignano, San Feliciano e Castiglione del Lago) a sostegno di Donatella Tesei, nelle dichiarazioni fatte a ‘Non stop news’ su Rtl 102.5 pare riabbracciare Forza Italia.

Salvini: «Obiettivo allargare» Alla domanda di come si immagini il centrodestra, vista l’età di Silvio Berlusconi, Salvini ha risposto: «La coalizione non è ferma solo a Lega, Fi e Fdi ma stiamo cercando di coinvolgere anche altri, come in Umbria, dove ci saranno le liste civiche, la lista del candidato». E in questo perimetro «c’è un movimento guidato da Silvio Berlusconi. Chi sono io per dire tu sì o tu no. Governiamo importanti regioni, in migliaia di comuni. Quindi l’obiettivo è includere». Parole accolte con soddisfazione dalla capogruppo di Forza Italia alla Camera Maria Stella Gelmini: «Il centrodestra, che ha attraversato una fase non facile – ha commentato – deve ricucire i fili della coalizione e mi fa piacere che Salvini abbia detto di preferire il gioco di squadra all’uomo solo al comando. E penso che proprio l’Umbria possa essere un test positivo, anche perché la coalizione, così come dimostrano le altre Regioni, è sinonimo di buon governo».

Laffranco: «Lista chiusa» Tuttavia, nella coalizione in Umbria resta qualche mal di pancia sulla questione della presenza della lista ‘Cambiamo!’ di Giovanni Toti. Secondo alcune fonti, martedì si dovrebbe tenere un vertice tra i leader nazionali Matteo Salvini, Giorgia Meloni e Silvio Berlusconi per chiudere definitivamente la questione del perimetro della coalizione. Anche se appare ormai scontato che la lista ci sarà. Il deus ex machina nella sua composizione, Pietro Laffranco, bolla la vicenda come «una questione che non esiste». «Io sto partecipando alle riunioni di coalizione e poi Salvini mi pare che lo abbia detto in modo chiaro. Del resto, il lavoro è quasi completato. «La lista è chiusa – dice – le ultime ore serviranno solo a limature in alcuni territori della regione».  La presentazione pubblica tra martedì e giovedì della prossima settimana a Perugia con la presenza dello stesso Giovanni Toti.

 

 

I commenti sono chiusi.