Quantcast
venerdì 21 gennaio - Aggiornato alle 01:00

Regionali, De Vincenzi e Fiorini entrano in Fratelli d’Italia: «Nostro vicepresidente è Squarta»

Campagna acquisti del partito della Meloni: «Presto annunceremo altre adesioni». A Terni entra anche Annamaria Leonelli. Cambiamo: «Noi pronti a esserci»

©️Fabrizio Troccoli

di Iv. Por.

I consiglieri regionali Sergio De Vincenzi ed Emanuele Fiorini entrano in Fratelli d’Italia e saranno candidati nella lista alle prossime elezioni regionali del 27 ottobre. È stato annunciato nel corso di una conferenza stampa nella sede del Consiglio regionale a Perugia, alla presenza del capogruppo FdI alla Camera, Francesco Lollobrigida, oltre ai parlamentari umbri Franco Zaffini ed Emanuele Prisco, l’altro consigliere regionale Marco Squarta e gli altri vertici locali del partito. Secondo Zaffini, De Vincenzi e Fiorini «hanno operato ottimamente nelle istituzioni. Giorgia Meloni – ha aggiunto ci sarà vicinissima perché quella del 27 ottobre è la prima risposta nazionale dopo questo minestrone rancido servito al popolo italiano». Lo stesso Zaffini ha rilanciato la manifestazione contro il «governo abusivo», che si terrà lunedì prossimo a Roma.

Caso Squarta-Morroni In vista delle elezioni, FdI aveva lanciato la candidatura di Marco Squarta (che è stato portavoce dell’opposizione di centrodestra) a vicepresidente accanto a Donatella Tesei della Lega. Forza Italia, però, ha annunciato che il suo candidato alla vicepresidenza è l’azzurro Roberto Morroni. «Noi – ha chiarito Lollobrigida – abbiamo messo a disposizione la candidatura di Squarta. Nelle prossime ore si vedranno Salvini e Meloni e definiranno i dettagli sull’Umbria e le altre regioni. Gli altri partiti poi sono liberi di avanzare le proprie candidature. Berlusconi fuori? Forza Italia chiarisca le proprie posizioni in ambito nazionale. Sulle liste di Toti, da Fratelli d’Italia non c’è alcuna preclusione ma noi pensiamo alla nostra lista che sarà compatta e forte».

Campagna acquisti Quella di De Vincenzi e Fiorini è solo la punta dell’iceberg della “campagna acquisti” in corso da parte di Fratelli d’Italia. Al Comune di Terni, ad esempio, oltre a Fiorini (che è anche consigliere comunale) arriva anche Annamaria Leonelli, quindi il gruppo da due passa a quattro. Promesse anche altre novità che verranno annunciate nel corso di due conferenze stampa, una a Terni e l’altra a Perugia (Prisco ha preannunciato adesioni in vari comuni della provincia).

Le new entry De Vincenzi, da parte sua, si porta dietro il suo movimento Umbria next, che ha eletto diversi consiglieri comunali in giro per l’Umbria. «Ci siamo confrontati al nostro interno – ha spiegato – poi dopo le regionali ognuno deciderà in autonomia se aderire a Fratelli d’Italia». Fiorini, invece, ha parlato di «decisione meditata perché abbiamo una regione da liberare e un governo che non ci piace. Darò mio contributo per portare valore aggiunto in questa famiglia».

Cambiamo: «Pronti a esserci» «Avendo ascoltato con attenzione sia le affermazioni di ieri del segretario Salvini che quelle di oggi del capogruppo FdI Lollobrigida, e, soprattutto, alla luce del nuovo, più complesso, scenario politico regionale, è ormai acclarato che Cambiamo! farà parte della coalizione che sostiene Donatella Tesei». Lo afferma in una nota il coordinamento regionale della formazione che fa capo a Giovanni Toti e che vede in Pietro Laffranco il referente in Umbria. «E in vero – si legge ancora -sarebbe stato illogico e autolesionista il contrario… Siamo pronti a dare il nostro contributo in termini di proposta politica, di idee per costruire un programma di governo all’altezza delle difficili sfide che attendono l’Umbria ed i suoi amministratori, e di candidati qualificati e ben rappresentativi dell’articolato territorio regionale.  Naturalmente ci attendiamo coinvolgimento nelle decisioni, partecipazione alla strategia e condivisione del percorso».

I commenti sono chiusi.