Currently set to Index
Currently set to Follow
giovedì 5 agosto - Aggiornato alle 23:28

Ponti e viadotti, all’Umbria oltre 25 milioni di euro in tre anni

Per il 2021 arrivano 7,7 milioni di euro. M5s: «Con decreto Agosto fondi per messa in sicurezza e nuove opere»

Operai al lavoro lungo una strada umbra (foto ©Fabrizio Troccoli)

Ammontano complessivamente a 25,7 milioni di euro le risorse destinate all’Umbria per la sicurezza di ponti e viadotti. Il tesoretto è triennale e per il 2021 lo stanziamento segna 7,7 milioni di euro, di cui oltre 5 destinati alle opere ricadenti nel territorio della provincia di Perugia e 2,6 milioni per quelle del Ternano.

La ripartizione delle risorse è avvenuta in base alla consistenza della rete viaria, tenendo conto anche la quota di strade presente in territorio montano; la consistenza del parco circolante da intendersi come auto, mezzi pesanti e motocicli; e vulnerabilità dei fenomeni naturali. Con gli oltre 25 milioni destinati all’Umbria si potrà procedere a interventi di messa in sicurezza di ponti e viadotti, ma anche finanziare nuove opere. Le risorse, che complessivamente in Italia valgono 1,15 miliardi nel triennio, sono state ripartite con il decreto Agosto appena pubblicato in Gazzetta ufficiale e «sono  parte di un finanziamento per la messa in sicurezza della rete di Province e Città Metropolitane cominciata già nel 2018 e che complessivamente ammonta a 6,9 miliardi di euro» affermano i parlamentari 5Stelle Tiziana Ciprini, Filippo Gallinella e Emma Pavanelli, aggiungendo che «si tratta – proseguono – di investimenti fondamentali e destinati a numerose attività come la progettazione, la verifica della sicurezza, il dissesto idrogeologico o la vulnerabilità sismica».

I commenti sono chiusi.