Currently set to Index
Currently set to Follow
venerdì 3 dicembre - Aggiornato alle 02:35

Perugia, depenalizzazione dell’uso personale della cannabis: raccolta firme dei Radicali nel weekend

Doppio appuntamento in piazza Italia e all’interno del carcere di Capanne

Piante di cannabis

Doppio appuntamento a Perugia con i Radicali di Perugia che, nel fine settimana, hanno organizzato nel carcere di Capanne e in piazza Italia una raccolta di firme per la depenalizzazione dell’uso personale della cannabis. «Ottobre – spiegano Michele Guaitini e Andrea Maori, rispettivamente segretario e tesoriere di Radicali Perugia – è il mese della mobilitazione di piazza, dopo l’enorme successo della firma digitale che lo scorso settembre ha consentito di raccogliere le oltre 500 mila firme necessarie per il deposito di un quesito referendario abrogativo che chiede la depenalizzazione dell’uso personale della cannabis».

La mobilitazione Una scelta, quella di coinvolgere nella mobilitazione anche il carcere, «che ha un valore politico: significa che con il referendum, grazie alla depenalizzazione, vogliamo meno processi – dicono Guaitini e Maori – nonché eliminare totalmente la pena detentiva per condotte individuali legate alla cannabis». Segretario e tesoriere ringraziano i consiglieri comunali del Pd Sarah Bistocchi e Nicola Paciotti per la loro disponibilità ad autenticare le firme.

I commenti sono chiusi.