Currently set to Index
Currently set to Follow
venerdì 7 maggio - Aggiornato alle 20:26

Narni, M5S porta in consiglio il Ddl Zan: «Non è politica, ma umanità»

Giovedì in consiglio la mozione dei pentastellati sul disegno di legge contro le discriminazioni

Giovedì si discuterà in consiglio a Narni la mozione sul Ddl Zan presentata dal Movimento 5 Stelle. Il capogruppo Luca Tramini: «Non possiamo permettere che la voglia di protagonismo di pochi nasconda il grido di umanità e libertà di molti – afferma -. È per questo che chiedo uno sforzo a tutti, questa non è politica, qui si tratta di umanità e del diritto sacrosanto di poter vivere la propria vita come si vuole, tutelando ogni diversità, amando chi si vuole, senza dare fastidio a nessuno. Narni da sempre ha dimostrato un’enorme sensibilità riguardo il rispetto della persona, della dignità umana e soprattutto della libertà sotto ogni sua forma e sono sicuro che anche stavolta si dimostrerà per la splendida città che è».

Ddl Zan La legge Zan, approvata alla Camera il 20 novembre 2020, si riallaccia alla legge Mancino che contrasta i reati di razzismo e prevede il carcere da uno ai quattro anni per chi istiga alla violenza omofobica intervenendo sull’articolo 604 bis del codice penale. «È ora di far sentire la nostra voce – continua Tramini -, è ora che tutti nel loro piccolo facciano la loro parte approvare il Ddl Zan. Anche Narni faccia sentire la sua voce, sostenendo e auspicando che finalmente questa proposta diventi legge. Qui non si parla di politica – ribadisce – ma di umanità».

I commenti sono chiusi.