Currently set to Index
Currently set to Follow
mercoledì 19 gennaio - Aggiornato alle 21:55

l’assessore Agabiti annuncia: «Tutti i precari della Regione Umbria vengono stabilizzati»

Si tratta di 86 dipendenti a tempo determinto

«Verranno stabilizzati tutti i dipendenti a tempo determinato della Regione Umbria. Si tratta di un’operazione importante, che toglie dalla condizione di precariato o di inquadramento inferiore 86 dipendenti, tutti vincitori di concorso che da tempo attendevano questo momento». Lo dichiara l’assessore regionale alle Risorse Umane Paola Agabiti, commentando l’approvazione della delibera che avvia l’iter per la stabilizzazione dei lavoratori dipendenti a tempo determinato della Regione Umbria.

©Fabrizio Troccoli

Il messaggio «Con questo passaggio – ha aggiunto Agabiti – completiamo un percorso avviato con la presentazione di uno specifico emendamento lo scorso anno in sede di Conferenza Stato-Regioni, al quale si sono aggiunte ulteriori iniziative di questa amministrazione per poter giungere alla regolarizzazione di tutto il contingente regionale. In questo percorso, oltre alla strategia e alla determinazione della Giunta regionale, è stato importante il contributo dei parlamentari che hanno presentato e votato un emendamento per prorogare al 31 dicembre 2022 il termine entro il quale conseguire i requisiti fissati dalla Legge Madia per la stabilizzazione, e la sensibilità dimostrata dal Governo. Ma, soprattutto, è stato fondamentale – aggiunge l’assessore – l’impegno e la professionalità di questi 86 dipendenti, donne e uomini che, al pari degli altri dipendenti regionali, hanno quotidianamente lavorato con dedizione e professionalità. Stabilizzarli non è quindi solo un atto amministrativo, ma significa gettare basi concrete per una Regione sempre più in grado di svolgere il proprio ruolo e di garantire servizi di qualità a cittadini, famiglie e imprese»

I commenti sono chiusi.