Currently set to Index
Currently set to Follow
martedì 15 giugno - Aggiornato alle 21:35

Elisoccorso regionale a Terni, Forza Italia spinge: «Si apra vertenza regionale»

Il consiglio comunale approva un atto di indirizzo. Dominici e Ferranti: «Struttura all’avanguardia che può dare tanto ai cittadini»

«Sull’elisoccorso a Terni serve una vertenza regionale». E’ quanto afferma Lucia Dominici, capogruppo di Forza Italia in consiglio comunale, dopo l’approvazione di un atto di indirizzo che punta a fare della struttura ternana il centro regionale di elisoccorso. 

Il documento «L’atto approvato all’unanimità dal consiglio comunale – si legge in una nota della Dominici – sulla necessità di realizzare nell’aviosuperficie di Terni il centro regionale di elisoccorso, consente di dare maggiore forza alla battaglia che Forza Italia ha lanciato da tempo. L’unanimità di intenti della massima assemblea cittadina permette di aprire una vertenza con la Regione e con il sistema sanitario regionale. Nel corso di queste settimane, anche grazie agli approfondimenti fatti, è emerso con chiarezza che l’aviosuperficie di Terni ha tutte le caratteristiche tecniche per ospitare una struttura del genere e anzi e l’unica in Umbria ad averle. Facciamo riferimento al volo notturno, alla formazione del personale presente, il piazzale apposito per atterraggio autorizzato dall’Enac, è il sito meno nebbioso dell’Umbria. A Terni è presente da anni dunque una struttura all’avanguardia che merita di essere ulteriormente valorizzata  Il presidente del consiglio comunale di Terni, Francesco Maria Ferranti, ha fatto pervenire l’atto di indirizzo approvato al suo omologo presidente del consiglio regionale, affinché ci sia una condivisione e una consapevolezza ampia sul tema.  Anche il sindaco Latini si è attivato per portare avanti le istanze di Terni e per dare alla nostra città quel ruolo regionale per troppo tempo negato. Come gruppo consigliare di Forza Italia continueremo a seguire la vicenda con grande attenzione, relazionando alla città gli sviluppi dei prossimi mesi».

I commenti sono chiusi.