Currently set to Index
Currently set to Follow
mercoledì 8 dicembre - Aggiornato alle 10:40

Elezioni, a Castello esclusa la lista dei CiviciX di Fora. Tutte ammesse ad Assisi e Amelia

Stop della commissione elettorale comunale per il mancato deposito di un documento relativo a una candidata straniera

Andrea Fora

di Daniele Bovi

Tegola sulla candidatura a sindaco di Città di Castello dell’assessora uscente della giunta Bacchetta Luciana Bassini. La commissione elettorale del Comune tifernate martedì mattina ha escluso in blocco la lista dei CiviciX, la formazione del consigliere regionale Andrea Fora, figura chiave della candidatura Bassini. Il problema è relativo al mancato deposito di un certificato che riguarda una delle candidate, Victorina Pricop, di nazionalità rumena. A portare all’esclusione in blocco dell’intera lista è il fatto che quella dei CiviciX è formata da 16 candidati, il minimo indispensabile; venendone a mancare uno, a saltare è l’intera formazione. I CiviciX, come spiega a Umbria24 Bassini, presenteranno subito ricorso al Tar contro la decisione della commissione.

SPOLETO, ESCLUSI SEI CANDIDATI

CITTÀ DI CASTELLO, I NOMI DI TUTTI I CANDIDATI

L’esclusione In una nota arrivata nel corso del pomeriggio, Bassini parla di esclusione momentanea dovuta alla «mancata presentazione di un documento da parte di una candidata straniera». «L’intera documentazione – dice Bassini – è stata richiesta ma per motivi burocratici da parte del paese natio della candidata, nonché per una situazione politica interna al momento molto confusa, l’attestato non è ancora arrivato in Italia». «Un piccolo intoppo che non ferma la corsa – aggiunge la candidata – e quanto accaduto non è per colpa nostra. Un ritardo ingiustificato che ci sta creando disguidi. Speriamo che la burocrazia possa essere ancora più veloce e inviarci prima possibile questo documento. Nonostante tutto andiamo avanti per la nostra strada: le 16 persone che erano in lista continueranno a lavorare per la coalizione e a darci tutto il loro appoggio».

LA MAPPA POLITICA DELL’UMBRIA

Presentazione Lunedì intanto la candidata (appoggiata oltre che da CiviciX anche da Sinistra-Art1, M5S, Castello cambia, Europa verde e Unione civica tiferno) ha presentato il proprio programma sotto le logge di piazza Fanti, organizzando un appuntamento a metà tra talk show e flash mob. «Non ho spaccato né il Pd ne il centrosinistra – ha detto – anzi ho lavorato per cercare un terzo candidato che potesse essere la sintesi fra due modi diversi di intendere e vedere la macchina amministrativa e la politica. Ma non c’è stata nessuna intesa. A questo punto, visto le numerose richieste da parte di cittadini, di movimenti, di associazioni ho accettato e mi sono candidata».

PD, AL TRASIMENO SI PREPARA IL CONGRESSO

Programma Quanto al programma, «mi impegnerò al massimo e farò tutto il possibile per combattere l’isolamento in cui la nostra città di trova e opererò affinché venga eliminato questo gap. L’isolamento ha prodotto e creato un grave danno all’economia, al turismo e al lavoro: lavorerò per superarlo». Nel corso dell’appuntamento l’assessora ha parlato anche di sicurezza, sanità e collaborazione con gli altri Comuni del territorio: «Io – ha concluso – sono per la trasparenza in politica e non solo. Ho sempre fatto politica in modo chiaro e trasparente ed è l’unico modo che ho per operare». Bassini dovrà vedersela con il vicesindaco Luca Secondi (sostenuto da Pd, Psi, Iv, Azione e La sinistra per Castello), l’avvocato Roberto Marinelli (Lega) e Andrea Lignani Marchesani (FdI, Fi e una lista civica).

LO SCENARIO REGIONALE 

Gli altri Comuni Città di Castello sarà la partita chiave di questa tornata insieme a Spoleto, Assisi e Amelia (in tutto sono 12 i Comuni umbri al voto). Nella città del Due Mondi non hanno superato la tagliola sei aspiranti consiglieri su 433, mentre ad Amelia è arrivato l’ok per tutte e tre le liste (quelle di Pompeo Petrarca, della sindaca uscente Laura Pernazza e di Piero Bernardini). Via libera anche per tutte e 15 le liste che, ad Assisi, sosterranno la sindaca uscente Stefania Proietti, Marco Cosimetti, Luigino Ciotti, Roberto Sannipola e Francesco Fasulo.

Twitter @DanieleBovi

I commenti sono chiusi.