Quantcast
giovedì 2 dicembre - Aggiornato alle 21:43

Da Allerona a San Venanzo, tutti i sindaci eletti nell’Orvietano: sette confermati

Al bis Basili, Marinelli, Gori, Larocca, Roncella, Longaroni e Maravalle. Nell’Amerino situazione del tutto invariata rispetto a cinque anni fa

 

Federico Gori sindaco di Montecchio

Prevale di poco il centrosinistra nelle zone dell’Orvietano esclusa la città della Rupe.

Centrosinistra Ad Allerona Sauro Basili unico candidato con la lista ‘Trasparenza e Partecipazione’, si conferma sindaco con 765 voti validi. Corsa senza competitors anche per Damiano Bernardini a Baschi, eletto sindaco con 1.244 voti alla lista ‘Crescere insieme’. Lista unica anche a Castel Viscardo dove il primo cittadino uscente Daniele Longaroni concede il bis, incassando 1.334 voti. Risultato netto a San Venanzo dove per altri cinque anni il sindaco sarà Marsilio Marinelli che ha totalizzato 1.056 voti. Senza avversari, a Montecchio il sindaco uscente di Federico Gori incassa un’altra vittoria.

Centrodestra A Fabro, dove i contendenti alla poltrona da sindaco erano tre, la spunta Diego Masella di ‘Obiettivo Comune’, lista civica di marca centrodestra col 44,7%; seguito da Alessandro Ruina del centrosinistra che arriva al 37,27%. Pronto al bis a Monteleone d’Orvieto, il sindaco Angelo Larocca che con ‘Progetto 2.0’ conquista 457 voti e ha la meglio su Piero Timitilli (46,24%). A Porano Marco Conticelli diventa sindaco col 45,87%. A Montegabbione pronto per il secondo turno Fabio Roncella. Civico indipendente invece il riconfermato Gian Luigi Maravalle a capo del Comune di Ficulle col 70,5% dei consensi.

Amelia Territorio Amerino del tutto invariato. Confermati i sindaci Giovanni Ciardo ad Alviano, Giampiero Lattanzi (già presidente della Provincia di Terni) a Guardea, Gianluca Filiberti a Lugnano in Teverina e Stefano Paoluzzi a Penna in Teverina.

I commenti sono chiusi.