Quantcast
domenica 13 giugno - Aggiornato alle 21:19

Cassa Depositi e Prestiti: è di Perugia il nuovo amministratore delegato

Dopo il tira e molla al governo tra il ministro dell’Economia e i leader di M5S e Lega la scelta è ricaduta sul 47enne Fabrizio Palermo

Fabrizio Palermo

Dopo il lungo tira e molla in seno al governo tra il ministro dell’Economia, Giovanni Tria, e i leader di M5S e Lega, Luigi Di Maio e Matteo Salvini, la scelta per il prossimo amministrarore delegato di Cassa depositi e prestiti è ricaduta sul perugino Fabrizio Palermo. E’ nato nel capoluogo umbro nel 1971 e si è laureato con lode in Economia e Commercio presso l’Università La Sapienza di Roma nel 1994. Nel 2016 è diventato consigliere di Fincantieri ed è stato presente nei consigli di amministrazione di Fincantieri Usa, di Vard Group e di Vard Holdings, società quotata alla Borsa di Singapore per la quale è stato anche membro del comitato remunerazioni. Ha iniziato il suo percorso professionale a Londra come financial analyst nella Divisione Investment Banking di Morgan Stanley, dove si è occupato di operazioni di collocamento azionario e obbligazionario, di acquisizione, di dismissione, di fusione e di creazione di joint ventures per i principali gruppi finanziari ed industriali italiani ed europei. Il nuovo amministratore delegato della Cdp, il motore finanziario su cui si intende far leva per realizzare molte delle politiche economiche del Governo, è dunque un interno in quanto dal 2014 Palermo è direttore finanziario dell’ex Cassa.

I commenti sono chiusi.