Currently set to Index
Currently set to Follow
martedì 18 maggio - Aggiornato alle 10:10

Azione si struttura in Umbria, nominato il coordinamento regionale: i nomi

Il neo coordinatore regionale Leonelli: «Ora fase di confronto con le città, a partire da quelle che andranno al voto»

Giacomo Leonelli (foto -©Fabrizio Troccoli)

Con l’ingresso di Giacomo Leonelli Azione di Carlo Calenda prova a strutturarsi in Umbria. L’ex dem, che sarà il coordinatore regionale, ha comunicato martedì i componenti del comitato regionale, «persone – assicura l’ex segretario pd – che metteranno tutta la loro energia e competenza nella fase di avvio di questo progetto». Tesoriere sarà Francesco Galli, responsabile Comunicazione Fabio Moreschini, responsabile organizzazione Lisa Chiavini, Giovanni Marcucci e Massimo Morcella, responsabili Enti locali Marco Mazzalupi e Francesco Sorci e responsabile politiche di genere Valentina.

LEONELLI ENTRA IN AZIONE

I nomi Tra gli altri membri, infine, cielo anche Marzio Presciutti Cinti, consigliere comunale e candidato sindaco per il centrodestra a Gubbio nel 2019; un ingresso, quello di Cinti in Azione (in passato candidato alle politiche con Fare! di Oscar Giannino), che non è piaciuto ai partiti del centrodestra eugubino, che ne hanno chiesto le dimissioni. Nelle prossime settimane «si aggiungeranno – dice Leonelli – tutti coloro che vorranno dare il proprio contributo per la nostra regione, con la nascita dei dipartimenti tematici».

Il voto «Contestualmente – continua – anche grazie alla presenza dei nostri numerosi gruppi territoriali, avvieremo una fase di confronto con le città umbre, a cominciare da quelle interessate dal voto amministrativo del prossimo autunno. Il tempo non è molto, ma abbiamo la sensazione che ci sia grande attenzione per un progetto politico nuovo, alternativo a ogni sovranismo, capace di dialogare con tutti coloro che vorranno anteporre contenuti e proposte a sterili battaglie di posizionamento». In autunno, tra le altre, andranno al voto importanti città umbre come Assisi, Città di Castello, Spoleto e Amelia.

I commenti sono chiusi.