Currently set to Index
Currently set to Follow
lunedì 30 gennaio - Aggiornato alle 05:35

«Appalti e posti di lavoro: servono notizie sicure sulle intenzioni di Ast»

Il consigliere regionale del Pd Fabio Paparelli interroga la Giunta sulla scadenza delle gare e sul futuro degli oltre 1.500 lavoratori

«Il 31 dicembre – ricorda il consigliere ternano – andranno in scadenza la maggior parte degli appalti attualmente in essere in Ast ed è necessario scongiurare altre possibili perdite occupazionali in un momento di enorme difficoltà per il tessuto lavorativo di Terni». «La vicenda dell’appalto della vigilanza – precisa Paparelli – rappresenta un primo campanello d’allarme sul quale porre particolare attenzione anche rispetto a tutti gli altri appalti in scadenza, che, a vario titolo, coinvolgono centinaia di aziende, le quali vivono in funzione delle acciaierie e danno lavoro a un pezzo importante della città e del territorio».

Discussione seria «Occorre dunque aprire quanto prima una discussione serie e approfondita sul piano industriale di Ast – sottolinea – e questo percorso deve includere anche lavoratrici e lavoratori degli appalti multiservizi come le mense, le pulizie, la vigilanza, perché è in gioco l’assetto economico della provincia di Terni, in cui il sistema degli appalti è così pervasivo».

«Fine a scorribande e gare d’appalto» «Ricordiamo infine alla Giunta Regionale che il gruppo consiliare regionale del Partito Democratico – conclude Paparelli – ha proposto un intervento normativo regionale in materia di appalti proprio per mettere fine a certe scorribande e ai continui cambi di appalto, a difesa dei diritti dei lavori impiegati, dei profili orari e degli stessi posti di lavoro».

I commenti sono chiusi.