lunedì 26 agosto - Aggiornato alle 07:44

Tutto pronto per il Narnia festival: oltre 50 concerti anche a Terni, Orvieto e Piediluco

Dal 23 luglio raffica di appuntamenti con la musica e l’opera: al Teatro Manini arriva la Carmen

Lucarelli e Pegoraro

Dopo New York, il Narnia Festival è pronto a tornare in scena per la sua ottava edizione da martedì 23 luglio a domenica 4 agosto, con un cartellone che ospita oltre 55 concerti e spettacoli, mostre e itinerari culturali a Narni, quartier generale della kermesse che dal 17 luglio ospita anche i corsi di perfezionamento, e in alcune delle più belle città umbre.

Narnia Festival Il festival, che per il quinto anno ha ottenuto la medaglia del presidente della Repubblica, è stato presentato a Perugia da Cristiana Pegoraro con l’assessore comunale Lorenzo Lucarelli, che hanno spiegato che per venerdì 19 luglio è in programma un’anticipazione del festival, nella ricorrenza dei 50 anni dall’allunaggio, con lo spettacolo di Yuri Napoli, To The Moon – Sulla Luna ci siamo andati e non abbiamo trovato alcuna bufala!, che gode della Patch ufficiale Nasa della Missione Apollo 11, e vedrà l’attrice Maria Rosaria Omaggio nel ruolo di Oriana Fallaci e la partecipazione dell’astrofisico e divulgatore Paolo Colona.

Concerti anche a Terni e Orvieto Per l’inaugurazione, il 23 luglio, al San Domenico Auditorium Bortolotti di Narni, tornerà Massimo Giletti per condurre la serata di apertura‘Un pianoforte all’opera con Cristiana Pegoraro e l’Orchestra Filarmonica Città di Roma diretta dal maestro Lorenzo Porzio. Special guest l’attore, doppiatore, comico, imitatore e conduttore televisivo Massimo Lopez: «Come nella tradizione della kermesse – ha spiegato Pegoraro –tornano i grandi concerti sinfonici eseguiti con un’orchestra di oltre 40 elementi come quello di giovedì 25 luglio alla cattedrale di Santa Maria Assunta a Terni, che si ripeterà anche a Narni e al Duomo di Orvieto. E torna il musical con due spettacoli all’auditorium San Domenico di Narni, dove il 26 luglio è di scena A Journey down Broadway, il musical da Gershwin a Bernstein, e The Phantom of the Opera nella serata conclusiva il 4 agosto».

Pegoraro Stessa location, venerdì 31 luglio, per Fantasia Italiana, lo spettacolo che ha fatto conoscere il festival al pubblico americano, durante il quale Cristiana Pegoraro e il Chamber ensemble of Rome diretto dal maestro Porzio eseguiranno loro trascrizioni inedite per pianoforte e orchestra de Le Quattro Stagioni di Vivaldi e di alcune Ouverture di Rossini, con la voce recitante di Maria Rosaria Omaggio, la Underground Dance Company e video background di Mino La Franca. Durante la serata verrà consegnato il Premio Narnia Festival-Leone d’argento alla carriera al professor avvocato Emmanuele Francesco Maria Emanuele, presidente della Fondazione Terzo Pilastro Internazionale, che ha come ente strumentale la Fondazione Cultura e Arte grazie al cui contributo sono realizzati il Narnia Festival e il Campus internazionale di alto perfezionamento artistico.

Musica brasiliana a Piediluco Spazio all’opera venerdì 2 e sabato 3 agosto al teatro comunale di Narni con due repliche della Carmen di Bizet, acclamata produzione newyorchese nell’allestimento contemporaneo di Andrea Del Giudice. Come nella tradizione del festival, si rinnova l’attenzione al territorio narnese con la visita a Narni sotterranea arricchita da un concerto a lume di candela mercoledì 24 luglio e, novità di quest’anno, il concerto esclusivo davanti alla Pala del Ghirlandaio al Museo Eroli sabato 27 luglio. Molto suggestiva sarà poi la serata dedicata alla musica brasiliana sulle rive del Lago di Piediluco il 2 agosto. Al teatro comunale di Narni, lunedì 29 luglio ci sarà lo spettacolo ‘Gaia suona, il concerto alla Terra’, in congiunzione con la Mostra ‘Siamo tutti testimoni – L’umanita’ alle prese con i cambiamenti climatici’ diffusa in tutta Narni.

E in fatto di mostre ci saranno anche la collettiva ‘Made in Umbria’ con artisti umbri o che si sono ispirati all’Umbria, e ‘Lo sport nel cuore’ organizzata in collaborazione con il Coni, nell’ambito della quale ci sarà una serata dedicata a medagliati olimpici di ieri e di oggi, con Margherita Granbassi, Roberto Cammarelle e Giacomo Crosa: «Il grande amore per l’arte e la musica incarnati da questo festival – ha concluso Pegoraro – passa anche per i corsi didattici, che saranno oltre 50, condotti da maestri di prestigiose scuole di musica internazionali e rivolti ai diversi strumenti e discipline artistiche (musica, opera, teatro, danza, tango)». Con lei a Perugia per la presentazione anche Lucarelli che si è detto «prontissimo per l’avvio di questa grande kermesse, che rappresenta uno degli eventi culturali più importanti della nostra città con la sua formula innovativa e interdisciplinare».

I commenti sono chiusi.