Currently set to Index
Currently set to Follow
domenica 17 ottobre - Aggiornato alle 23:33

Tra western, fantascienza ed eros: Serpieri protagonista della Mostra del fumetto di Città di Castello

Quasi mezzo secolo di produzione artistica allestita in dodici sale, ma in una l’ingresso è vietato ai minorenni

Paolo Eleuteri Serpieri

«La mostra più bella e completa mai dedicata a Paolo Eleuteri Serpieri» conosciuto nel mondo per essere «il miglior disegnatore del fondoschiena femminile». Così i curatori Franco Barrese e Piero Alligo hanno inaugurato sabato l’edizione numero diciannove della Mostra nazionale del Fumetto Tiferno Comics di Città di Castello, che resterà a palazzo Vitielli fino al 24 ottobre. A organizzarla gli Amici del Fumetto che così celebrano uno dei più grandi artisti italiani con un’esposizione allestita in dodici sale attraverso le quali vengono ripercorsi 45 anni di attività di Eleuteri Serpieri che si è mosso tra i generi western, fantascienza ed eros. Da segnalare, infatti, la presenza di una sala vietata ai minori, perché raccoglie alcuni dei lavori a maggior contenuto erotico dell’artista, presente all’inaugurazione.

Serpieri protagonista della Mostra del fumetto di Città di Castello A mancare per un improvviso problema di salute, invece, il presidente dell’associazione, Gianfranco Bellini, a cui il sindaco Luciano Bacchetta ha inviato «i migliori auguri di pronta guarigione», dicendosi «sicuro che lo vedremo presto girare per il palazzo ad ammirare la mostra, che è una sua creatura, ma è grazie a lui che la Mostra del Fumetto è diventato un evento di importanza nazionale». Il curatore della mostra e del catalogo edito da Lo Scarabeo, Piero Alligo, presentando l’edizione, ha detto di ritenere che quella in corso a Città di Castello «sia la più grande mostra fatta su Eleuteri Serpieri sia per quantità che per la qualità delle opere esposte» e l’artista, partendo dalla frontiera americana, ha raccontato che «la passione per il Western nasce con mio padre, un viaggiatore che ha avuto modo di conoscere le riserve americane, ma la grande avventura dell’indiano d’America per me ha rappresentato sempre un mistero e avevo la necessità di disegnarlo e così feci, fin da ragazzino». Eleuteri Serpieri, 77 anni, davanti al pubblico del Tiferno Comics, si è definito «molto fortunato perché ho sempre lavorato per il mio divertimento: quello che ho disegnato era per me, doveva piacere a me, ed il pubblico, poi, ha apprezzato le mie creazioni».  La mostra rimarrà aperta fino al 24 ottobre, e sarà visitabile dal giovedì alla domenica, dalle ore 10:00 alle ore 12:00 e dalle ore 16:00 alle ore 19:30. Per info e prenotazioni contattare il numero 3661894049 o inviare una mail a [email protected]

I commenti sono chiusi.