Quantcast
mercoledì 20 ottobre - Aggiornato alle 03:05

Umbria Jazz Winter, a Orvieto arriva la 24enne sassofonista cilena Melissa Aldana

Aldana tra Herbie Hancock e Carlo Pagnotta

E’ cilena, ha 24 anni, abita a New York, suona il sassofono e da poco ha vinto il prestigioso «Thelonious Monk international saxophone competition». E’ l’identikit di Melissa Aldana, primo ospite annunciato da Umbria Jazz Winter, che si terrà ad Orvieto dal 28 dicembre al primo gennaio. In attesa che il programma completo venga svelato il 18 ottobre, arriva la notizia della partecipazione al festival della giovane sassofonista che, oltre a suonare col suo trio, sarà protagonista come special guest nel corso della manifestazione. Nata a Santiago del Cile, è sotto la guida del padre, Marcos (che partecipò anch’egli al «Thelonious Monk»), che impara a suonare affinando poi la sua abilità di improvvisatrice. Nel 2006 poi l’incontro con il pianista Danilo Perez, che le spalancò le porte del Berklee College of Music (l’istituzione che da 25 anni tiene le sue clinics ogni estate a Perugia in coincidenza con l’edizione estiva di Umbria Jazz) procurandole un’audizione.

Dal Cile a New York Ottenuta una borsa di studio, durante la sua permanenza a Boston inizia un rapporto con Greg Osby, con il quale registra il suo primo album, Free Fall, al quale segue nel 2012 Second Cycle. Nel 2009 arriva a New York dove si si esibisce con Osby, Garzone, e Coleman, oltre a Benny Golson, Francisco Mela, e Antonio Sanchez. Il «Thelonious Monk», come accennato, è un concorso prestigioso. Ogni anno vengono premiati i migliori giovani jazzisti e tra i vincitori figurano nomi di primo piano come quelli di Marcus Roberts, Jacky Terrasson, Eric Lewis, Tigran Hamasyan; i trombettisti Ryan Kisor, Ambrose Akinmusire; i sassofonisti Joshua Redman, Seamus Blake, Jon Irabagon; i bassisti Darryl Hall, Ben Williams e vocalist come Gretchen Parlato e Cécile McLorin Salvant, anch’essa (ascoltata la scorsa estate sul palco del Santa Giuliana con Gregory Porter e la Jazz at Lincoln di Wynton Marsalis) ospite dell’edizione invernale del festival.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.