Quantcast
domenica 9 maggio - Aggiornato alle 13:12

Umbria Jazz 2015: per tutti i gusti e per tutte le tasche. Ecco i prezzi di tutti i concerti

Il centro affollato durante il festival (foto F.Troccoli)

di Lucia Caruso 

Che Perugia, dal 10 al 19 luglio prossimo, sia il tempio sacro del jazz lo certifica la qualità del cartellone. Che le strade saranno uno spettacolo a cielo aperto, notte e giorno, lo conferma una incredibile tradizione. E che in tanti si attendono una edizione di quelle che si ricorderanno a lungo lo racconta le vibrazioni di questi giorni di attesa. Conto alla rovescia dunque per un nuovo appuntamento con l’Umbria del jazz e della ricerca musicale internazionale.

ECCO IL PROGRAMMA

Per tutti i gusti Addetti ai lavori, appassionati, curiosi, grandi e piccini, italiani e stranieri: Umbria Jazz, come ogni anno, rilancia da un lato la scommessa di una proposta competitiva con i più grandi eventi musicali del mondo, dall’altro lo spirito originale di un appuntamento culturale aperto a tutti, da vivere in tantissimi luoghi della città.

In strada Come ogni anno, la strada è quel filo immaginario che unisce passato e presente, capace di narrare ciò che era e ciò che è Umbria Jazz. Celebri musicisti e giovani talenti si riversano tra le vie come a ricordare la formula originaria del festival che ne decretò il successo: ‘Gratuito e itinerante”. Erano gli anni ’70 em che l’ha vissuto, racconta che «pareva di stare a Woodstock» mentre «Umbria Jazz era una jam session a cielo aperto». Sempre in strada va in scena anche una delle maggiori attrattive di Umbria Jazz: i Funk Off. Anche per questa edizione la band è in prima linea, pronta a trascinare la marea di passanti nella colorata e divertente street parade.

I concerti gratuiti Oltre agli artisti di strada, sono numerosi i concerti gratuiti, da mattina a notte fonda, che la kermesse perugina regala a un pubblico sempre più attento alle nuove proposte artistiche. Gli eventi gratuiti si svolgeranno anche per questa edizione a Piazza IV novembre e ai Giardini Carducci. Due luoghi simbolo in cui dalle 11 di mattina fino a mezzanotte si alternano gruppi che fanno riviere le suggestive atmosfere di New Orleans e quelle incandescenti di Woodstock.

Jazz & food Per chi vuole ascoltare jazz allietando anche il palato i punti enogastronomici di riferimento saranno la ‘Bottega del Vino’, ‘il Restaurant Stage’ dell’Arena Santa Giuliana e i Giardini Carducci.

I concerti a pagamento Due le location per i concerti a pagamento: l’Arena Santa Giuliana che, come di consueto, ospita gli evening concerts dei grandi nomi, e il teatro Morlacchi, che ospita il jazz più classico e d’autore italiano e internazionale.

Dal concerto più costoso a quello gratuito L’evento più costoso è il concerto di Lady Gaga che è in programma il 15 luglio all’Arena. Per gustarlo seduti nel primo settore della platea occorre pagare 165 euro. Per il secondo settore della platea ci vogliono 110 euro. Chi si accontenta di guardarlo dalla gradinata dovrà pagare 55 euro. Porte aperte invece per l’ultima serata griffata Umbria Jazz che vedrà occupare il main stage da Taylor McFerrin, giovane musicista figlio del maestro Bobby McFerrin, insieme a Marcus Gilmore, nipote di uno dei più importanti batteristi della storia del jazz: Roy Haynes. L’ingresso gratuito a questa serata sarà un modo per dire grazie a tutto il pubblico della storica kermesse.

Info I biglietti possono essere acquistati su Ticketitalia.com, go2.it, boxofficetoscana.it, ctbox.it e boxofficelazio.it. Chi si trova a Perugia invece può acquistare i biglietti al Box Office allestito su Corso Vannucci, 47 che fino al 9 luglio sarà aperto dal lunedì al sabato dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 19 e che dal 10 al 19 luglio sarà aperto tutti i giorni dalle 10 alle 19. I ticket prenotati si possono ritirare presso il Box Office dell’Arena Santa Giuliana dal 10 al 19 luglio dalle 17 alle 23.

Ecco tutti i prezzi giorno per giorno

Arena Santa Giuliana

10 luglio – Paolo Conte: 77 euro 1° settore platea – 50 euro 2° settore platea – 23 euro gradinata

11 luglio – Subsonica: 22 euro posto unico in piedi

12 luglio – Stefano Balloni/Paolo Fresu: 39 euro platea – 17 euro gradinata

13 luglio – Redman – The Bad Plus/Snarky Puppy:  39 euro platea – 17 euro gradinata

14 luglio – Corea & Hancock: 77 euro 1° settore platea – 50 euro 2° settore platea – 23 euro gradinata

15 luglio – Tony Bennett & Lady Gaga: 165 euro 1° settore platea – 110 euro 2° settore platea – 55 euro gradinata

16 luglio –  Glasper/Wilson: 39 euro platea – 17 euro gradinata

17 luglio – Caetano Veloso & Gilberto Gil: 77 euro 1° settore platea – 50 euro 2° settore platea – 23 euro gradinata

18 luglio – The Brand New Heavies/Incognito: 39 euro platea – 17 euro gradinata

19 luglio – McFerrin, Julius: ingresso gratuito

 

Teatro Morlacchi

10 luglio – Charles Llloyd: 33 euro platea e palchi – 17 euro IV ordine e loggione

11 luglio – Rossano Emili – 12 euro

11 luglio – Maria Faust – 12 euro

11 luglio – Brad Mehldau – 33 euro platea e palchi – 17 euro IV ordine e loggione

12 luglio – Bahrami/Rea – 33 euro platea e palchi – 17 euro IV ordine e loggione

12 luglio – Giovanni Tommaso: 12 euro

12 luglio – Orchestra Nazionale: 12 euro

13 luglio – Vijay Iyer: 17 euro

13 luglio – Antonio Faraò: 12 euro

14 luglio – Jacob Bro: 12 euro

14 luglio – Miguel Zenòn: 17 euro

15 luglio – Rea-Moriconi-De Piscopo: 17 euro

15 luglio – GoGo Penguin: 17 euro

16 luglio – Theo Crocker: 17 euro

16 luglio – Van Gelder-Baas-Bennink: 12 euro

17 luglio – Dianne Reeves: 28 euro platea e palchi – 17 euro IV ordine e loggione

17 luglio – Bill Frisell: 28 euro platea e palchi – 17 euro IV ordine e loggione

18 luglio – Giovanni Guidi: 17 euro

18 luglio – Enrico Rava: 23 euro

18 luglio – Ravi Coltrene: 28 euro platea e palchi – 17 euro IV ordine e loggione

19 luglio – Franco Cerri: 23 euro

19 luglio – Aaron Dihel: 17 euro

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.