martedì 31 marzo - Aggiornato alle 15:55

Mr. Silla al Barrin di Magione: la straordinaria voce dei Múm presenta il disco solista

Dopo il tour con la celebre band islandese, la cantante è in giro con il suo nuovo lavoro. In apertura di serata anche il set di Jae Tyler

Mr. Silla

di Danilo Nardoni

Non solo “grandi” eventi e concerti pompati fino allo sfinimento. L’Umbria, per chi sa cercare anche nei suoi angoli più “nascosti”, propone sempre delle chicche musicali da non lasciarsi sfuggire. Uno dei luoghi più attenti in questo è sicuramente il Barrin de Merda di Magione che stavolta propone la straordinaria voce di Mr. Silla. La cantante degli islandesi Múm è infatti in Italia per presentare il suo secondo disco da solista ‘Hands on Hands’ uscito per la Making Records. Dopo il tour con la band in occasione del ventesimo anniversario di ‘Yesterday was Dramatic Today is ok’, Mr. Silla presenterà così questo nuovo lavoro. Ma non sarà sola: in apertura infatti è atteso anche Jae Tyler che eseguirà dal vivo i brani del suo debut album. L’evento è realizzato in collaborazione con Doremilla, altra realtà magionese sempre attenta alla musica di qualità, e ad ingresso libero (domenica 23 febbraio, inizio ore 21).

Mr. Silla ‘Hands on Hands’ è il secondo album di Mr. Silla, al secolo Sigurlaug Gisladottir, che torna sulle scene 4 anni dopo gli ottimi riscontri ricevuti con il primo capitolo discografico dal titolo omonimo. La musicista islandese, cantante della pionieristica formazione dei Mùm, torna con un lavoro che indaga il suo lato più positivo e affronta temi come la fluidità di genere, gli amori virtuali vissuti dai teen moderni, ma anche aspetti più minimali, come ad esempio «il suo splendido rapporto con il toast imburrato al mattino». Il tutto su tappeti di elettronica eterea e giocosa allo stesso tempo, con echi eighties (“Gloria”) e influenze orientali (“Naruto”). ‘Hands on hands’ è stato registrato tra Berlino e Londra con la supervisione artistica del produttore Mike Lindsay (Tunng, Lump, Cheek Mountain Thief) e il mixing engineer Sam Slater (Johann Johannsson, Ben Frost).

I commenti sono chiusi.