Currently set to Index
Currently set to Follow
lunedì 14 giugno - Aggiornato alle 23:34

Iosonouncane, per gli ascolti pubblici nei club del nuovo disco c’è anche lo Zut di Foligno. In attesa del live

Finalmente esce IRA, rimandato a causa della pandemia. Per il concerto all’Auditorium San Domenico ci sarà da aspettare ancora un anno

Iosonouncane

di Danilo Nardoni

Un disco e di conseguenza uno dei tour più attesi. Da un anno ormai che per l’emergenza sanitaria sono stati rimandati. Anche a Foligno che doveva ospitare proprio la prima data, in anteprima nazionale. Aspettando il live (riprogrammato al 1 aprile 2022), giovedì 13 maggio (ore 19) intanto anche lo Spazio Zut ospiterà uno degli ascolti pubblici di IRA, in uscita finalmente il giorno successivo, organizzati in alcuni dei principali club d’Italia. Ingressi gratuiti ma con posti limitatissimi. Da non farsi sfuggire quindi queste due ore in compagnia della musica di uno degli artisti più interessanti della scena musicale italiana.

Ascolto pubblico La sera del 13 maggio (a poche ore quindi dalla sua uscita sulle piattaforme digitali che avverrà a mezzanotte) sarà possibile ascoltare IRA in alcuni club italiani e per l’Umbria allo Zut. Sarà un modo per parlare anche del significato di questo album che chiede un gesto semplice ma forse un po’ vintage: prenditi del tempo e ascolta un disco. Farlo nei locali dove i musicisti nascono come artisti e dove si confrontano con il pubblico è sembrato, all’artista sardo, naturale e carico di senso, soprattutto in questo maggio 2021. Ascoltare IRA insieme ad un pubblico, seppure necessariamente ristretto dalle norme vigenti, vuole essere quindi un gesto tangibile, un’indicazione chiara sul significato di questo nuovo album. Anche l’evento a Foligno, come gli altri, sarà obbligatoriamente a capienza limitata, con posti a sedere assegnati e distanziati e si svolgerà nel pieno rispetto dei protocolli sanitari anti-covid secondo le normative vigenti. Esauriti tutti i posti a Milano, Bologna, Torino, Roma, Ferrara, Brescia, Bari, Genova, Pisa e Marghera. Ultimissime prenotazioni disponibili per Ravenna, Pordenone, Pesaro, Bergamo e Foligno ([email protected] per le prenotazioni).

Album Intanto il 12 maggio, una serie di emittenti radiofoniche hanno presenteranno IRA in anteprima suonando ognuna una singola traccia. Mentre il nuovo album di Iosonouncane uscirà il 14 maggio per la rinata etichetta Numero 1 (distribuzione Sony) che per questa uscita affianca La Famosa Etichetta Trovarobato. Si tratta di un’opera monumentale: 17 tracce, 1 ora e 50 di musica. IRA è il frutto di un lavoro estenuante che ha attraversato un arco temporale di circa cinque anni. Un disco che, partendo da circa 15 ore di bozze e provini, Iosonouncane ha scritto e arrangiato in ogni singola parte, nota, accento. IRA è quindi il lavoro in cui l’artista oggi delinea la sua figura di compositore e arrangiatore, andando ben oltre quella di cantautore e producer. Il disco è stato concepito seguendo alcuni punti fermi: un ensemble preciso per il quale scrivere, una serie di musicisti sui quali modellare strutture, arrangiamenti, timbri, dinamiche, trame vocali. IRA è quindi una partitura interamente eseguibile dal vivo dai musicisti che hanno suonato nel disco: Mariagiulia Degli Amori, Serena Locci, Simona Norato, Simone Cavina, Francesco Bolognini e Amedeo Perri. Il risultato finale dipinge un paesaggio sonoro fitto e sconfinato in cui si intrecciano elettronica, psichedelia, echi del Maghreb e reminiscenze jazz. IRA segna infine una nuova tappa nella collaborazione con Bruno Germano, già produttore di DIE assieme allo stesso Iosonouncane.

Live a Foligno Il tour per la presentazione di IRA, il nuovo album di IOSONOUNCANE, è rimandato alla primavera 2022. A Foligno ci sarà il primo live (1 aprile 2022) all’Auditorium San Domenico. Prima di allora ci saranno però dei concerti estivi: IRA verrà presentato con un set speciale, nel quale Iosonouncane sarà affiancato da Amedeo Perri e Bruno Germano, Azzurra Fragale alla regia del suono e Giuseppe Tomasi al disegno luci. Gli appuntamenti nei teatri rimangono però l’unica occasione per assistere all’esecuzione integrale del disco con la stessa formazione che lo ha realizzato. Quindi l’appuntamento di Foligno, il primo nei teatri-club, torna ad essere uno dei più attesi.

I commenti sono chiusi.